Svizzera, o vinci o torni a casa: Petkovic ne cambia due

Euro 2020

I rossocrociati si giocano l’accesso agli ottavi di finale contro la Turchia - Rispetto alle prime partite del gruppo A, il ct lascia in panchina Schär e Mbabu: dentro Zuber e Widmer

Svizzera, o vinci o torni a casa: Petkovic ne cambia due
©Keystone/Jean-Christophe Bott

Svizzera, o vinci o torni a casa: Petkovic ne cambia due

©Keystone/Jean-Christophe Bott

Ultima chiamata, cara Svizzera. Vincere, allo stadio olimpico di Baku, significherebbe prenotare un biglietto per gli ottavi di finale a Euro 2020. In caso di pareggio o sconfitta, si tornerebbe invece a casa. Mestamente. Per la sfida decisiva contro la Turchia, il ct Vladimir Petkovic cambia alcune pedine. Rispetto alle prime partite del gruppo A, l’allenatore dei rossocrociati schiera infatti due nuovi giocatori: Zuber e Widmer. A pagare le scelte di «Vlado» sono Schär e Mbabu. Dalle 20 locali, 18 svizzere, in campo si assisterà dunque a una Nazionale diversa negli interpreti ma non nel modulo. In grande difficoltà contro l’Italia, Rodriguez torna nel terzetto di difesa (sacrificato Schär), mentre sugli esterni - appunto - la grande chance spetta a Zuber e Widmer, preferito a Mbabu. Confermato invece il terzetto offensivo formato da Shaqiri, Embolo e Seferovic, così come Freuler nel cuore del campo. È vietato sbagliare, si diceva. Anzi, alla Svizzera farebbe bene vincere con più di un gol di scarto. Sì, perché l’attuale differenza reti (-3) è tutto fuorché promettente qualora più di quattro squadre dovessero chiudere il girone a quota 4 punti. I calcoli, comunque, si faranno solo nei prossimi giorni. Oggi conta solo vincere. È l’ultima chiamata, cara Svizzera.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1