Calcio

Team Ticino: la delusione granata

«La Federazione ticinese ci ha voltato le spalle, così il comitato farà solo il gioco del Lugano» commenta Flavio Facchin, presidente del settore giovanile del Bellinzona

Team Ticino: la delusione granata
Una foto di gruppo dell’assemblea di ieri. (Foto Reguzzi)

Team Ticino: la delusione granata

Una foto di gruppo dell’assemblea di ieri. (Foto Reguzzi)

L’assemblea del Team Ticino continua a far discutere. Anche all’indomani. Flavio Facchin, presidente del settore giovanile del Bellinzona e rappresentante granata in seno all’associazione, mostra tutto il suo disappunto. «Siamo stati gabbati» afferma senza usare giri di parole. Già, ma da chi? «Dalla Federazione ticinese di calcio». In effetti, la FTC aveva sempre appoggiato la linea bellinzonese ma – ieri in assemblea – dopo tanto discutere si è allineata a Lugano e Chiasso. «A noi – prosegue Facchin – non ha mai dato fastidio l’idea che il Lugano potesse avere più membri nel nuovo comitato. Era una tesi che sposavamo, anzi. Ci sembrava giusto considerando le ambizioni bianconere e il fatto che il Lugano sia un club di Super League. Il nocciolo è un altro. Su determinati punti, come l’elezione del presidente del Team Ticino o la nomina del direttore tecnico, avremmo voluto inserire delle clausole per salvaguardare le minoranze. Nello specifico, chiedevamo che il quorum affinché passassero proposte di questo tipo fosse del 75%. Invece basterà la semplice maggioranza. E attenzione, perché la FTC fino al giorno prima dell’assemblea era d’accordo sul 75%. Sì, hanno fatto i voltagabbana».

Come spiegare il cambiamento repentino da parte della Federazione? Una risposta si nasconde dietro alle dimissioni di Karl Engel, membro FTC che aveva seguito tutto il dossier Team Ticino. Scontratosi con il presidente Fulvio Biancardi, un mese fa ha fatto il classico passo indietro perché impossibilitato a svolgere il suo lavoro. «La FTC con il suo membro avrà possibilità di veto e quindi potrà teoricamente, annullare ogni futura decisione» conclude Facchin. «In realtà mi sembra più una trovata pubblicitaria. Il Team Ticino rischia seriamente di venire assorbito dal Lugano».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Calcio
  • 1