Una donna cubana accusa il defunto Maradona

Calcio

Secondo la sua versione, l’ex stella dell’Argentina l’avrebbe stuprata quando viveva all’Avana

Una donna cubana accusa il defunto Maradona
Maradona adorato, ma anche detestato per abusi a più riprese.

Una donna cubana accusa il defunto Maradona

Maradona adorato, ma anche detestato per abusi a più riprese.

Una cubana di 37 anni accusa il defunto Diego Maradona e il suo «entourage» di violenze, abuso sessuale e sequestro di persona. La donna, che allora era minorenne, afferma di avere avuto dei rapporti con l’ex stella del calcio mondiale una ventina di anni fa. Mavys Alvarez Rego, madre di due figli (uno di 15, l’altro di 4 anni) oggi vive a Miami e ha raccontato la sua storia alla stampa di Buenos Aires. La notizia è stata data a pochi giorni dal primo anniversario della morte del campione scomparso il 25 novembre 2020. A 16 anni Mavys Alvarez Rego aveva incontrato El Pipe, che viveva a Cuba, dove stava seguendo una cura per disintossicarsi dalla droga. La donna ha inoltre riferito di essere stata violentata all’Avana e di avere subito violenze fisiche a più riprese.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1