Vent’anni dopo Jimmy, la storia la scrive Gerndt

Calcio

Il Lugano ha battuto il Basilea con un gioiello dello svedese, al 100. gettone in bianconero - Per ritrovare l’ultima vittoria contro i renani a Cornaredo bisogna risalire al lontano 2000

Vent’anni dopo Jimmy, la storia la scrive Gerndt
La rete capolavoro di Alexander Gerndt. ©CdT/Gabriele Putzu

Vent’anni dopo Jimmy, la storia la scrive Gerndt

La rete capolavoro di Alexander Gerndt. ©CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano si regala una serata pazzesca. Bella, bellissima. Storica, anche. Sì, perché non accadeva dal 2000 di vedere il Basilea uscire con le ossa rotte da Corneredo. Vent’anni. Proprio così. Allora a far tremare i seggiolini della vetusta tribuna principale ci aveva pensato sua maestà Christian Gimenez, guarda caso proprio contro la sua futura squadra. A questo giro a far impazzire 800 tifosi è invece stato Alexander Gerndt. Subentrato a inizio ripresa al posto dell’infortunato Bottani, lo svedesone nato nel paese di Pippi Calzelunghe si è inventato un gol da favola. Un regalo per sé stesso e per il club, per i cui colori proprio ieri ha disputato cento partite. Gli dei del calcio esistono.

«Fiero dei miei ragazzi»

Di fronte alla terza forza del campionato la squadra di Maurizio Jacobacci...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1