Calcio

Verso una Super League a dodici squadre?

Il 22 novembre l’assemblea dei club sarà chiamata ad esprimersi sulla nuova formula dei campionati

Verso una Super League a dodici squadre?
Il calcio svizzero è pronto a cambiare? (Foto Keystone)

Verso una Super League a dodici squadre?

Il calcio svizzero è pronto a cambiare? (Foto Keystone)

BERNA - Il comitato della Swiss Football League (SFL) è tornato a chinarsi sulla formula ideale per i campionati di Super e Challenge League a partire dalla stagione 2021-22. In occasione dell’assemblea generale del 22 novembre prossimo, i club saranno chiamati ad esprimersi su una Super League a dodici squadre (contro le dieci attuali) e sull’introduzione di un nuovo format a due livelli. Quest’ultimo funzionerebbe così: dopo i primi 22 turni di qualificazione è prevista una seconda fase di 10 partite con 6 club a lottare per le prime posizioni e altri 6 a battagliare per il miglior piazzamento possibile (e ovviamente per la salvezza). La proposta prevede che dopo le prime 22 giornate i punti accumulati vengano dimezzati. L’ultima classificata retrocederebbe automaticamente in Challenge, mentre l’undicesima disputerebbe lo spareggio con la seconda classificata della lega cadetta. Il vincitore del turno di piazzamento (7. rango finale) avrebbe la possibilità di strappare un posto in Europa alla terza o quarta classificata. Come? Attraverso una sfida di andata-ritorno.


La Challenge League, da parte sua, resterebbe a dieci squadre e con il formato attuale.

Durante la stagione di transizione 2020-21, due club di Challenge verrebbero direttamente promossi in Super League. La decima e ultima classificata in Super sarebbe invece chiamata a difendere il suo posto in uno spareggio andata-ritorno con la terza di Challenge. Ci sarebbero anche due promozioni in più dalla Promotion League. La decima (e ultima) di Challenge disputerebbe uno spareggio contro la terza di Promotion.

Per essere accettate, le modifiche richiedono una maggioranza dei due terzi dei club in seno alla SFL. L’aumento del numero dei club deve inoltre essere approvato dalle altre sezioni dell’Associazione svizzera di football (ASF). Questo voto potrebbe avere luogo in occasione della riunione del Consiglio dell’associazione il 23 novembre 2019.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Calcio
  • 1