Formula 1 o Formula caos?

Il caso

Il rude duello fra Max Verstappen e Lewis Hamilton ha riportato a galla tutti i limiti della FIA: il GP di Jeddah è stato un triste luna park - Ad Abu Dhabi l’olandese e il britannico si giocheranno il mondiale - La finalissima ricorda il confronto fra Clay Regazzoni ed Emerson Fittipaldi

 Formula 1 o Formula caos?
©Reuters/florent goodent

Formula 1 o Formula caos?

©Reuters/florent goodent

Formula 1 o Formula Caos? Non è possibile che, dinanzi a 400 milioni di persone collegate in diretta tv nel mondo, il risultato di un Gran Premio venga ufficializzato con tre ore di ritardo. Così come non è possibile che una sanzione di gara sia barattata con i protagonisti dell’accaduto tramite una domanda che è una presa in giro: «Volete che Verstappen venga arretrato di tre posizioni appena riprende la gara, oppure volete appellarvi al giudizio dei commissari, dopo?». Come se, durante una partita di calcio, l’arbitro chiedesse a un allenatore se preferisca un rigore contro e finisce lì, oppure rischiare tre giornate di squalifica per il calciatore che ha commesso il fallo. La F1, domenica, ha sposato una giustizia barattata nell’arco di pochi istanti, prendere o lasciare, secondo un metro...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sport
  • 1
  • 1