Formula 1

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai

Trionfo della Mercedes seguito dal compagno di squadra Bottas - Primo podio stagionale per Sebastian Vettel - LE FOTO

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai
(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai

(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai
(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai

(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai
(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai

(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai
(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai

(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai
(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai

(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai
(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai

(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai
(Foto Keystone)

Hamilton vince il millesimo GP a Shanghai

(Foto Keystone)

SHANGHAI - Lewis Hamilton (Mercedes) ha vinto a Shanghai il millesimo GP nella storia della Formula 1. Il pilota britannico ha anche festeggiato un giubileo personale, cogliendo il 75 successo in carriera. Ora è a 16 vittorie dal record assoluto di Michael Schumacher. In Cina, Hamilton ha preceduto il compagno di squadra Valtteri Bottas, partito in “pole” e sorpassato anche nella classifica generale del Mondiale 2019. Ora Lewis conduce con 6 punti di vantaggio. Per la Mercedes si tratta della terza doppietta in altrettante gare stagionali. “Non è stato un weekend facile, ma il risultato è fantastico per tutta la squadra”, ha dichiarato l’inglese. “Ho perso la corsa in partenza”, ha aggiunto il finlandese. La Ferrari deve di nuovo accontentarsi del terzo posto, conquistato da Sebastian Vettel. All’undicesimo giro il tedesco ha approfittato degli ordini di scuderia, superando il compagno Charles Leclerc, partito meglio di lui. Il monegasco ha chiuso al 5. rango, preceduto da Max Verstappen (Red Bull-Honda). Kimi Räikkönen, dal canto suo, ha portato altri punti all’Alfa Romeo Racing, l’ex Sauber. Il veterano finlandese ha infatti concluso al 9. posto.

Risultati e classifiche

Grand Premio della Cina a Shanghai (56 giri di 5,541 km = 305,25 km): 1. Lewis Hamilton (GB), Mercedes, 1.32'06''350. 2. Valtteri Bottas (FIN), Mercedes, a 6''552. 3. Sebastian Vettel (GER), Ferrari, a 13''744. 4. Max Verstappen (NED), Red Bull-Honda, a 27''627. 5. Charles Leclerc (MON), Ferrari, a 31''276. 6. Pierre Gasly (FRA), Red Bull-Honda, a 1'09''307. A un giro: 7. Daniel Ricciardo (AUS), Renault. 8. Sergio Perez (MEX), Racing Point-Mercedes. 9. Kimi Räikkönen (FIN), Alfa Romeo Racing-Ferrari. 10. Alexander Albon (THA), Toro Rosso-Honda. 11. Romain Grosjean (FRA-SUI), Haas-Ferrari. 12. Lance Stroll (CAN), Racing Point-Mercedes. 13. Kevin Magnussen (DEN), Haas-Ferrari. 14. Carlos Sainz Jr (ESP), McLaren-Renault. 15. Antonio Giovinazzi (ITA), Alfa Romeo Racing-Ferrari. A 2 giri: 16. George Russell (GBR), Williams-Mercedes. 17. Robert Kubica (POL), Williams-Mercedes. 18. Lando Norris (GBR), McLaren-Renault. Miglior giro (55.): Gasly in 1'34''742.

Ritiri: Nico Hülkenberg (GER), Renault: problema meccanico (17. giro). Daniil Kvyat (RUS), Toro Rosso-Honda: problema meccanico (42.).

MONDIALE PILOTI (3/21): 1. Hamilton 68 punti. 2. Bottas 62. 3. Verstappen 39. 4. Vettel 37. 5. Leclerc 36. 6. Gasly 13. 7. Raikkonen (FIN) 12. 8. Magnussen e Norris 8. 10. Hülkenberg e Ricciardo 6. 12. Perez 5. 13. Albon 3. 14. Stroll 2. 15. Kvyat 1.

MONDIALE COSTRUTTORI: 1. Mercedes 130. 2. Ferrari 73. 3. Red Bull-Honda 52. 4. Renault e Alfa Romeo Racing-Ferrari 12. 6. Haas-Ferrari e McLaren-Renault 8. 8. Racing Point-Mercedes 7. 9. Toro Rosso-Honda 4.

Prossima gara: GP d'Azerbaijan a Baku (28 aprile).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Articoli suggeriti
Ultime notizie: Sport
  • 1
  • 2
    Calcio

    Il Thun è in finale di Coppa Svizzera

    I bernesi sconfiggono 1-0 il Lucerna alla Swissporarena, decisivo il gol di Gelmi ad una decina di minuti dal termine: la squadra dell’Oberland non disputava l’ultimo atto dal lontano 1955

  • 3
  • 4
    La storia

    Quando Lugano sfiorò la doppietta

    Young Boys e Berna si sono laureati campioni svizzeri a pochi giorni di distanza facendo godere la Capitale – Nel 2001 l’impresa fu solo accarezzata fra Cornaredo e Resega: riviviamo le emozioni in salsa bianconera

  • 5
    Calcio

    Il sogno e il grande incubo

    Il Lugano strizza l’occhio all’Europa League anche se deve ancora preoccuparsi del Neuchâtel alle spalle - Il Chiasso si ritrova all’ultimo posto in Challenge e vede nuovamente i fantasmi: la salvezza si fa difficile

  • 1