A Losanna l'Ambrì cede solo ai rigori

hockey

Ottima prova difensiva dei leventinesi, che trascinano la partita oltre il 60' - Ancora a segno Diego Kostner, poi la sfida la decide Emmerton ai rigori

A Losanna l'Ambrì cede solo ai rigori
© Keystone/Laurent Gillieron

A Losanna l'Ambrì cede solo ai rigori

© Keystone/Laurent Gillieron

I biancoblù tornano dalla lunga trasferta di Losanna con punti e buonissime sensazioni: alla buona deviazione di Gibbons nel primo tempo risponde Kostner nel secondo tempo con un gran tiro, poi ai rigori è il Losanna ad imporsi: sul ghiaccio vodese finisce 2-1. Ottima prova difensiva dei leventinesi, che arginano le folate offensive dei padroni di casa e trascinano la partita oltre il 60'.

Cereda per la sfida alla Vaudoise Arena ha rivoluzionato le linee, inserendo il neo-arrivato Perlini - alla sua seconda partita in maglia biancoblù - con Flynn e Zwerger. Tra i pali, dal primo minuto, c'è Conz.

La prima occasione della partita arriva sul bastone di Perlini al 2’, che infila la retroguardia vodese ma poi si fa ipnotizzare da Stephan. Al 6’42’’ sono i padroni di casa a passare in vantaggio grazie a un’astuta deviazione di Gibbons su tiro di Genazzi. I biancoblù si difendono bene in inferiorità numerica, ma non riescono a rendersi particolarmente pericolosi con l’uomo in più. Al 16’ Joël Neuenschwander spreca un tre contro uno tirando a lato, mentre al 18’ è Zwerger - ben servito da Pezzullo, al rientro da una penalità - a trovarsi a tu per tu con Stephan. Al 18’28’’ una bastonata di Barberio viene punita con una penalità di partita e a pochi secondi dalla pausa Malgin sfiora il gol in shorthand.

Sull’arco dei 5’ di superiorità numerica sul conto del capitano vodese, Zwerger e compagni non riescono a creare pericoli. In difesa, invece, i leventinesi lavorano bene e spezzano costantemente il gioco dei padroni di casa, messi in difficoltà dall’organizzazione della retroguardia biancoblù. Al 31’ è il bastone di Fohrler a negare la gioia del gol a Douay, libero di tirare a porta vuota su passaggio illuminante di Froidevaux. Al 34’ Müller, servito da Kneubuehler, sfiora il pareggio. L’1-1 arriva invece al 34’45’’ con un gran tiro di Kostner, dopo un ottimo lavoro di Incir alle assi. Dal Pian, due giri di orologio più tardi, ha l’occasione di portare in vantaggio gli ospiti, ma Stephan è attento.

I padroni di casa, in powerplay, spingono alla ricerca del nuovo vantaggio e nei minuti successivi alzano il ritmo, prendendo completamente in mano il pallino del gioco per quasi tutto il terzo conclusivo. Fora e compagni, però, si difendono con ordine e corrono pochi rischi. I minuti scorrono e la squadra di MacTavis prova ripetutamente a sorprendere Conz cercando la deviazione sotto porta. La retroguardia leventinese però è attenta e senza correre grossi pericoli trascina la partita oltre il 60’. All’overtime le coordinate non cambiano e sono sempre i leoni vodesi ad essere in possesso del disco: le occasioni migliori arrivano a Conacher e Bertschy, mentre sull’altro fronte sfiorano il gol Perlini e Kneubuehler.

LOSANNA 2

AMBRÌ-PIOTTA 1

d.r. 1-0, 0-1, 0-0, 0-0

Reti: 6’42’’ Gibbons (Genazzi-Jooris) 1-0; 34’45’’ Kostner (Incir) 1-1.

Arbitri: Wiegand e Salonen (Gnemmi e Huguet).

Penalità: 1x2' e 1x5’ + p.p. (Barberio) contro Losanna; 4x2’ c. Ambrì-Piotta.

Losanna: Stephan; Frick, Heldner; Kenins, Malgin, Conacher; Barberio, Genazzi; Gibbons, Jooris, Bertschy; Marti, Grossmann; Almond, Emmerton, Bozon; Krueger; Douay, Froidevaux, Leone; Krakauskas.

Ambrì-Piotta: Conz; Z. Dotti, Fora; Incir, Kostner, Trisconi; Fischer, Fohrler; Perlini, Flynn, Zwerger; Pezzullo, Hächler; Kneubuehler, Müller, Grassi; Ngoy; Neuenschwander, Novotny, Dal Pian; Goi.

Note: Losanna senza Hudon, Antonietti, Maillard (infortunati) e Jäger (in sovrannumero). Ambrì-Piotta s. I. Dotti, Nättinen, D’Agostini, Mazzolini, Bianchi (inf.), Pinana, Rohrbach e Horansky (in sovr.).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1