Ambrì Piotta e Lugano vittoriosi

hockey su ghiaccio

Le formazioni ticinesi si sono imposte sui rispettivi avversari: i leventinesi alla Valascia contro il Davos, i bianconeri a Rapperswil

Ambrì Piotta e Lugano vittoriosi
@KEYSTONE/PATRICK B. KRAEMER

Ambrì Piotta e Lugano vittoriosi

@KEYSTONE/PATRICK B. KRAEMER

Ambrì Piotta e Lugano vittoriosi
@KEYSTONE/PABLO GIANINAZZI

Ambrì Piotta e Lugano vittoriosi

@KEYSTONE/PABLO GIANINAZZI

Il Lugano ottiene a Rapperswil il decimo successo in undici partite e per ora consolida il secondo posto in classifica, anche se la matematica ancora non lo conferma, perché bisogna attendere che Losanna e Friburgo completino il loro calendario. Intanto però i bianconeri sono già certi di far parte delle prime quattro e quindi di disputare le partite dei playoff con il vantaggio del fattore ghiaccio.

A Rapperswil sabato sera, cinque gol e una sola squadra in pista, quella luganese. Rispetto alla sfida casalinga di giovedì contro il Langnau, i bianconeri sono partiti determinati e concentrati sin dal primo secondo. L’atteggiamento è stato pagante, visto che dopo nemmeno due minuti di gioco Walker ha insaccato alle spalle di Nyffeler il gol d’apertura, indicando la via ai compagni di squadra e facendo capire ai sangallesi che non avrebbero scherzato e fatto concessioni. Così è stato, in effetti.

Nella seconda frazione Fazzini, Arcobello in shorthand, Zangger imbeccato in modo superlativo da Suri e quest’ultimo hanno messo al sicuro il risultato. Il Rapperswil, a corto di argomenti e privo della spinta dell’assente Cervenka, non è stato in grado di arginare un Lugano tecnicamente e fisicamente superiore. Lunedì la formazione diretta da Serge Pelletier sarà di scena a Ginevra, nell’ultima sfida della regular season.

Successo anche per l’Ambrì Piotta. Alla Valascia i leventinesi hanno superato con il minimo degli scarti un Davos velleitario, sceso in Ticino con due soli stranieri. Gli uomini di Wohlwend si sono aggrappati alla speranza di fare lo sgambetto ai biancoblù, che dopo il pareggio dei grigionesi nel terzo tempo hanno tremato un pochino. Trovando fortunatamente la rete del successo a poco meno di tre minuti dal termine.

IL TABELLINO

Rapperswil – Lugano 0-5 (0-1, 0-4, 0-0)

Reti: 1’44’’ Walker 0-1. 20’48’’ Fazzini (Josephs) 0-2. 22’51’’ Arcobello (in 5c4, esp. Wolf!) 0-3. 32’ Zangger (Suri) 0-4. 38’50’’ Suri (Morini) 0-5.

Arbitri: Stricker/Mollard (Kehrli/Burgy).  Penalità: 3x2’ + 1x10’ (Rowe) c. Rapperswil; 6x2’ c. Lugano.

Rapperswil: Nyffeler (40’ Bader); Egli, Profico; Clark, Ness, Moses; Vukovic, Jelovac; Lehmann, Rowe, Eggenberger; Sataric, Maier; Schweri, Dünner, Wick; Randegger; Forrer, Wetter, Loosli; Rehak.

Lugano: Schlegel; Heed, Wellinger; Bürgler, Arcobello, Boedker; Loeffel, Chiesa; Walker, Morini, Suri; Nodari, Wolf; Fazzini, Herbuger, Josephs; Vedova, Riva; Zangger, Sannitz, Bertaggia.

Note: Rapperswil senza Cervenka, Dufner, Lhotak ni Payr (infortunati); Lugano privo di Lajunen, Lammer, Traber (infortunati) e Brennan (in sovrannumero).

IL TABELLINO

Ambrì Piotta – Davos 2-1 (0-0, 1-0, 1-1)

Reti: 35’ Zwerger (Flynn) 1-0. 47’11’’ Herzog (Egli, in 5c4, esp. Parrée!) 1-1. 57’09’’ Müller (Kostner, in 4c5, esp. Mazzolini!) 2-1.

Arbitri: Tscherrig/Stolc (Fuchs/Gnemmi).  Penalità: 6x2’ c. Ambrì; 4x2’ + 1x10’ (Ritzmann) c. Davos.

Ambrì Piotta: Ciaccio; Fora, I. Dotti; Zwerger, Flynn, Perlini; Hächler, Fischer; Müller, Novotny, Nättinen; Ngoy, Z. Dotti; Grassi, Kostner, Mazzolini; Pezzullo; Incir, Dal Pian, Kneubühler; Goi.

Davos: Mayer (29’23’’ Croce); Sund, Jung; Ritzmann, Egli, Herzog; Stoop, Hänggi; Palushaj, Corvi, Ambühl; Buchli, Guerra; Holdener, Aeschlimann, Canova; Gärtner; Balzer, Parrée, Lutz.

Note: Ambrì Piotta senza Bianchi, D'Agostini e Fohrler (infortunati). Dal 58’47’’ Davos senza portiere.

GLI ALTRI RISULTATI

Ginevra – Bienne 1-5. Langnau – Zugo 5-3. ZSC Lions – Losanna 0-2.

LA CLASSIFICA con media punti

1. Zugo 51/116 (2,275). 2. Lugano 51/92 (1,804). 3. Losanna 50/89 (1,780). 4. Friburgo 50/87 (1,740). 5. ZSC Lions 51/87 (1,706). 6. Bienne 47/78 (1,660). 7. Ginevra 49/81 (1,653). 8. Davos 51/74 (1,451). 9. Berna 48/56 (1,167). 10. Rapperswil 49/53 (1,082). 11. Ambrì Piotta 50/50 (1,000). 12. Langnau 51/34 (0,6).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1