Cereda e McSorley si aspettano un’altra battaglia

Hockey

I due allenatori lanciano il terzo derby stagionale – Il leventinese: «Migliorare special team e freddezza» – Il bianconero: «Loro alzeranno il ritmo, servirà il massimo sforzo»

Cereda e McSorley si aspettano un’altra battaglia
La grinta del «Cere». © Keystone/Samuel Golay

Cereda e McSorley si aspettano un’altra battaglia

La grinta del «Cere». © Keystone/Samuel Golay

Dopo aver perso l’ultimo derby contro un Lugano rimaneggiato, stavolta anche Luca Cereda deve fare la conta di feriti e ammalati. «Non so come giocheremo – afferma il coach biancoblù – ma qualcuno potrebbe avere più spazio». Non sarà il caso di Petr Cajka. Il topscorer dei Ticino Rockets, quinto miglior marcatore di Swiss League con 8 gol e 6 assist in 10 partite, resta per il momento a Biasca.

Assenze o no, il tecnico leventinese è più interessato all’attitudine con cui scenderà in pista la sua squadra: «Abbiamo perso due derby in pochi giorni. Sono state delle battaglie e questa sera non mi attendo nulla di diverso: dovremo essere subito pronti».

Dopo dodici partite, il «Cere» si dice abbastanza soddisfatto: «Diverse cose stanno funzionando piuttosto bene, anche considerando i molti cambiamenti...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1