Che delusione Müller, Kostner è una garanzia

Le pagelle dell’HCAP

È stato un campionato difficile per gli attaccanti biancoblù

Che delusione Müller, Kostner è una garanzia
Kostner esulta dopo una rete. ©KEYSTONE/SAMUEL GOLAY

Che delusione Müller, Kostner è una garanzia

Kostner esulta dopo una rete. ©KEYSTONE/SAMUEL GOLAY

Conz 4,5 (91,72% di parate). Stagione difficile, caratterizzata da un paio di infortuni. Rimane però un portiere di sicuro affidamento

Ciaccio 4+ (90,78% di parate). Alterna ottime prestazioni ad altre più mediocri.

Östlund 4,5 (92,39% di parate). Quando viene chiamato in causa si fa trovare pronto

Fora 4- (7g, 14a, -25). Troppe penalità e troppi errori. Rimane però un elemento imprescindibile dal quale ripartire.

Hächler 3,5 (2g, 11a, -13). Abbastanza affidabile, improponibile in power-play.

Fohrler 4- (3g, 5a, -4). Difensivamente solido, inguiardabile in power-play.

Fischer 4- (2g, 6a, -11). Soldatino obbediente, volge in modo tutto sommato lodevole il suo compito.

Ngoy 4- (2g, 3a, -16). Ormai fatica a tenere il ritmo dei migliori. Mette fine ad una carriera da incorniciare. Solo applausi per lui.

I. Dotti 4 (3g, 0a, -3). Prototipo del difensore difensivo che svolge bene il proprio lavoro.

Z. Dotti 4 (0g, 2a, -1). Vale lo stesso discorso fatto per il fratello Isacco.

Pezzullo 4- (0g, 0a, -5). Può e deve effettuare un ulteriore salto di qualità.

Zwerger 3+ (9g, 28a, -22) Sparisce nella fase decisiva della stagione, quando l’Ambrì avrebbe più bisogno di lui.

Flynn 3,5 (9g, 25a, -25) . Il bottino di punti non è male, ma la statistica del + e - condanna un attaccante prettamente difensivo.

Nättinen 4+ (17g, 8a, -9). Scatenato nella prima fase della stagione (5.5), esce dai radar dopo un doppio infortunio (3).

Kostner 4,5 (9g, 14a, -1). Garantisce un grande lavoro a tutta pista e sa pure segnare reti importanti. Generosissimo e intelligente.

Müller 3 (10g, 7a, -24). Una delusione su tutta la linea, il suo inverno è stato una lunga attraversata del deserto.

Perlini 4,5 (9g, 7a, -17). Offensivamente è un fenomeno, dietro è da «Chi l’ha visto?».

Novotny 3,5 (4g, 11a, -6). L’impegno non si discute, ma «Novo» ha finito la benzina.

Kneubuehler 3,5 (4g, 8a, -11). Pattina, pattina, ma raccoglie pochissimo

Grassi 4- (3g, 8a, -8). Tatticamente non si discute, ma non è ancora il Grassi dei giorni più belli. Manca ancora di brillantezza.

Incir 4+ (2g, 3a, +4). Gioca poco, ma bene. E chiude con un + e - positivo. Meritava forse più spazio.

Trisconi 4 (2g, 3a, -13). Non si ferma mai e ha energia da vendere: purtroppo vede pochissimo la porta.

Horansky 3 (1g, 4a, -4). Non lascia il segno e viene rispedito a Olten. Meteora.

Dal Pian 4 (2g, 2a, -4). Prezioso e diligente soprattutto in fase di copertura.

Rohrbach 3 (2g, 1a, -7). Perde il posto e fa poco per riconquistarlo.

Mazzolini 4 (1g, 1a, -4). Un esempio per impegno e dedizione al lavoro.

Goi 3,5 (0g, 0a, -8). Tanto lavoro oscuro. Fin troppo oscuro.

Del Ponte, pastori, pinana, d’agostini, cajka, J. Neuenschwander, Dufey, Schwab, Bianchi s.v.

Cereda 4- Ci prova in ogni modo, ma quest’anno il suo Ambrì non decolla mai.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1