Hockey

«Chiusa una porta, si apre un portone»

Sandro Zurkirchen: «Mi voleva il Davos, ma ho scelto il Lugano»

 «Chiusa una porta, si apre un portone»
Sandro Zurkirchen è passato dal Losanna al Lugano. (Foto Keystone)

«Chiusa una porta, si apre un portone»

Sandro Zurkirchen è passato dal Losanna al Lugano. (Foto Keystone)

Alla fine tutto è bene ciò che finisce bene. E come nelle favole più belle, vissero tutti felici e contenti. Dopo aver da tempo trovato l’accordo con il club bianconero, ora Sandro Zurkirchen è ufficialmente il nuovo portiere titolare del Lugano. Toccherà al 29.enne svittese il compito – per certi versi anche un po’ ingrato – di non far rimpiangere un monumento come Elvis Merzlikins....

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Hockey
  • 1