Dai dischi alle fiches, Roman Hrabec si gioca le sue carte

La storia

Dalla scorsa estate l’ex attaccante di Ambrì Piotta, Ticino Rockets e GDT Bellinzona, ha lasciato l’hockey per diventare un giocatore di poker professionista - Una nuova avventura che il 25.enne ceco ci racconta dagli Stati Uniti

Dai dischi alle fiches, Roman Hrabec si gioca le sue carte
Il giovane ceco ha recentemente preso parte alle World Series of Poker di Las Vegas (Stati Uniti), un’esperienza a suo dire molto positiva. © Havley Hochsteller

Dai dischi alle fiches, Roman Hrabec si gioca le sue carte

Il giovane ceco ha recentemente preso parte alle World Series of Poker di Las Vegas (Stati Uniti), un’esperienza a suo dire molto positiva. © Havley Hochsteller

La voce è un pochino impastata, ma dopo un paio di squilli dall’altro capo del telefono ci giunge chiaro un «Buongiorno!». In Svizzera sono quasi le otto di sera, a Las Vegas invece nemmeno le undici di mattina. In passato Roman Hrabec, a quell’ora, sarebbe probabilmente stato sul ghiaccio assieme ai suoi compagni di squadra, intento ad allenarsi. Oggi, invece, non più: «La giornata tipo del giocatore di poker professionista inizia verso mezzogiorno e poi si protrae fino a notte fonda. Per questo, come forse si può intuire, mi sono alzato da poco (ride, ndr.)».

Un’idea poi divenuta realtà

Sì, proprio così. Roman Hrabec non è più un giocatore di hockey professionista, bensì un pokerista. Un cambiamento radicale, annunciato dallo stesso 25.enne ceco sul proprio profilo Instagram la scorsa estate....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1