Il commento

Giusto crederci, ma si raccoglie ciò che si semina

Il Lugano in gara-2 è apparso svuotato mentalmente e fisicamente: i bianconeri sapranno rialzarsi?

 Giusto crederci, ma si raccoglie ciò che si semina
(Foto Putzu)

Giusto crederci, ma si raccoglie ciò che si semina

(Foto Putzu)

Una notte iniziata male e terminata peggio. Dalla figuraccia dello speaker alla secca sconfitta in gara-2 con lo Zugo. Della serie, una serata da incubo per il Lugano. Il problema principale dei bianconeri non è però di certo l’errore di pronuncia del cognome di tre giocatori: sarebbe un lusso se le magagne si limitassero a episodi – comunque spiacevoli – come questo. Ci metterebbero...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

In questo articolo:

Articoli suggeriti
Ultime notizie: Hockey
  • 1