Greg Ireland: «Amo le nuove sfide, ma Lugano è nel mio cuore»

Hockey

A colloquio con l’ex coach bianconero, oggi alla guida dell’Italia

Greg Ireland: «Amo le nuove sfide, ma Lugano è nel mio cuore»
Greg Ireland allena il Bolzano e la nazionale azzurra. ©KEYSTONE/MELANIE DUCHENE

Greg Ireland: «Amo le nuove sfide, ma Lugano è nel mio cuore»

Greg Ireland allena il Bolzano e la nazionale azzurra. ©KEYSTONE/MELANIE DUCHENE

Ha portato il Bolzano alla finale dei playoff della ICE Hockey League e ora, in qualità di coach della selezione azzurra, si prepara ad affrontare il Mondiale in Lettonia. E domani sera Greg Ireland – che ha lasciato un pezzo di cuore a Lugano – sfida la Svizzera di Patrick Fischer, «il mio assistente nella prima esperienza in bianconero».

Come ha vissuto, Greg Ireland, una stagione ovunque condizionata dalla pandemia di coronavirus?

«È stata, come per tutti, una stagione molto difficile, con tanto stress e confusione a tutti i livelli. Anche noi a Bolzano siamo stati toccati dal virus e abbiamo cercato di adattarci nel miglior modo possibile, tra una cancellazione di una partita e l’altra. Ma è stato tutt’altro che evidente. Per quel che mi riguarda – per fare un esempio – ad oggi mi sono...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1