HC lugano, una perdita di due milioni di franchi

Hockey

Il CdA sta organizzando una riduzione del capitale - Il risanamento sarà possibile in primis grazie ad importanti azionisti che rinunceranno alle loro azioni

HC lugano, una perdita di due milioni di franchi
Vicky Mantegazza, presidente dell’HC Lugano.

HC lugano, una perdita di due milioni di franchi

Vicky Mantegazza, presidente dell’HC Lugano.

Il Centro Serra Fiorita Meeting di Pambio-Noranco ha ospitato questa sera l’assemblea ordinaria dei soci dell’associazione Hockey Club Lugano e l’assemblea ordinaria degli azionisti dell’Hockey Club Lugano SA.

Le relazioni del presidente del CdA Vicky Mantegazza, del CEO Marco Werder e del GM Hnat Domenichelli sono state incentrate sulla stagione 2020/21, pesantemente segnata dalle conseguenze del COVID-19 che ha di fatto chiuso le porte della Cornèr Arena al pubblico. «Grazie ai significativi sforzi profusi dai giocatori, dal management e da tutti i collaboratori del Club - si legge nel comunicato - , grazie alla generosità degli abbonati che hanno rinunciato al rimborso della tessera, degli sponsor e dei sostenitori e grazie anche agli aiuti a fondo perso della Confederazione, l’Hockey Club Lugano SA ha potuto contenere la perdita dell’esercizio 2020/21 a CHF 2’274’095.-, a fronte di ricavi operativi per CHF 15’390’388 e costi operativi - prima di costi finanziari, eventi straordinari e imposte - per CHF 17’768’644. La perdita viene riportata a nuovo con una perdita di bilancio cumulata che ammonta a CHF 5’264’330 su un capitale azionario di CHF 6’164’800.-.».

Questa perdita straordinaria, dovuta alla pandemia, impone tecnicamente un risanamento del bilancio. Il risanamento sarà possibile in primis grazie alla rinuncia da parte di importanti azionisti al loro capitale, ciò che si tradurrà di fatto in una riduzione del capitale, seguito da un aumento del capitale stesso, procedura che il CdA sta organizzando. Il tutto verrà formalizzato nel corso di un’Assemblea Generale straordinaria degli azionisti che verrà convocata indicativamente nel corso del mese di febbraio 2022.

Riconfermati dagli azionisti sei membri uscenti del CdA con mandato annuale: Vicky Mantegazza (presidente), Andy Näser (vicepresidente), Gabriele Zanzi (vicepresidente), Claudio Broggini, Fabio Regazzi e Sascha Schlub. La New Entry, già annunciata negli scorsi mesi e formalizzata questa sera, è quella di Stephan Lichtsteiner. Sette volte campione d’Italia con la Juventus, 108 volte Nazionale rossocrociato, Stephan è un eccellente ambasciatore del brand HCL e, con valori come la disciplina, la costanza e lo spirito di sacrificio, potrà rappresentare un modello per i giovani del Club.

L’Associazione Hockey Club Lugano, entità mantello della Sezione Giovanile bianconera, ha dal canto suo chiuso l’esercizio 2020/2021 con maggiori uscite per CHF 25’856.- a fronte di costi per CHF 1’524’406.- e ricavi per CHF 1’498’550.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1