HOCKEY SU GHIACCIO

Il Lugano torna alla vittoria in trasferta

I bianconeri espugnano la Ilfis, sconfiggendo il Langnau per 3-0 e tirano un piccolo sospiro di sollievo

Il Lugano torna alla vittoria in trasferta
Il gol d’apertura di Gregory Hofmann (Foto Keystone)

Il Lugano torna alla vittoria in trasferta

Il gol d’apertura di Gregory Hofmann (Foto Keystone)

Il Lugano torna alla vittoria in trasferta
(Foto Keystone)

Il Lugano torna alla vittoria in trasferta

(Foto Keystone)

Il Lugano torna alla vittoria in trasferta
L’arbitro Didier Massy ha appena subito un check alla balaustra. (Foto Keystone)

Il Lugano torna alla vittoria in trasferta

L’arbitro Didier Massy ha appena subito un check alla balaustra. (Foto Keystone)

Il Lugano torna alla vittoria in trasferta
(Foto Keystone)

Il Lugano torna alla vittoria in trasferta

(Foto Keystone)

LANGNAU - Il Lugano ottiene alla Ilfis il secondo successo stagionale in trasferta e mette momentaneamente in naftalina un tabù che lo perseguitava dalla vittoria in quel di Davos il 27 ottobre, contro una formazione allora molto in affanno. Contro il Langnau i bianconeri sono apparsi più decisi e soprattutto più concentrati davanti al 24.enne Stefan Müller, che ha festeggiato il suo primo importante shutout in National League.

Assai guardinghe nel primo tempo, entrambe le squadre hanno fatto attenzione a non aprirsi molto in un confronto che è stato immediatamente assai nervorso per la posta in palio. Alcuni spunti interessanti, in particolare da parte bianconera, senza tuttavia che gli attaccanti riuscissero a centrare lo specchio della porta di Punnenovs. Poi, a pochi secondi dall’inizio della seconda frazione ecco, liberatoria, la rete di Gregory Hofmann, che ha portato in vantaggio il Lugano in power-play. Da lì, gli uomini di Ireland hanno acquisito fiducia ed hanno insistito senza farsi prendere dal panico. La rete annullata a Fazzini non ha destabilizzato i luganesi, che hanno trovato il 2-0 praticamente subito dopo con Lapierre. Tornati sul ghiaccio nel terzo periodo, Langnau e Lugano hanno cercato di farsi lo sgambetto, i padroni di casa hanno insistito per cinque minuti buoni a insidiare i bianconeri alla ricerca del gol che avrebbe riaperto l’incontro, ma i difensori ticinesi hanno fatto buona guardia, con sicurezza. La rete di Sannitz a dieci minuti dalla fine ha ridato fiato ad un Lugano, che può tirare un sospiro di sollievo.

Il tabellino

Langnau – Lugano 0-3 (0-0, 0-2, 0 -1 )

Reti: 20’18 Hofmann (Sannitz, esp. Randegger) 0-1. 35’05’ Lapierre 0-2. 50’01 Sannitz (Hofmann) 0-3.

Spettatori: 5.940. Arbitri: Massy/Eichmann, Kaderli/Duarte. Penalità: x2’ c. Langnau; x2’ + 10’ (Chorney) c. Lugano.

SCL Tigers: Punnenovs; Glauser, Leeger; Lardi, Erni; Cadonau, Huguenin; Randegger; Elo, Gagnon, Dostoinov; DiDomenico, Gustafsson, Pesonen; Kuonen, Diem, Neukom; Rüegsegger, Pascal Berger, Nils Berger; Gerber.

Lugano: Müller; Chiesa, Chorney; Loeffel, Vauclair; Ulmer, Wellinger; Riva; Walker, Lajunen, Jörg; Haapala, Sannitz, Hofmann; Fazzini, Lapierre, Bertaggia; Bürgler, Morini, Romanenghi; Reuille.

Note: Tigers senza Blaser, Stettler (entrambi infortunati) e Johansson (straniero in sovrannumero). Lugano privo di Merzlikins, cunti, Sartori (tutti infortunati) e Klasen (straniero in sovrannumero).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Hockey
  • 1