Il Lugano vince il derby e vede i playoff

Hockey

Alla Cornèr Arena finisce 5-1 per i bianconeri – L’Ambrì cede negli ultimi sei minuti - FOTO E VIDEO

Il Lugano vince il derby e vede i playoff
© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff

© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff
© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff

© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff
L’allenatore dell'Ambrì Luca Cereda. © CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff

L’allenatore dell'Ambrì Luca Cereda. © CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff
© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff

© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff
© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff

© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff
© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff

© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff
© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff

© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff
© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff

© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff
© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff

© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff
© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff

© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff
© CdT/Gabriele Putzu

Il Lugano vince il derby e vede i playoff

© CdT/Gabriele Putzu

Dopo averne persi tre di fila, il Lugano torna a vincere un derby. Alla Cornèr Arena, davanti a settemila spettatori, i bianconeri si impongono 5-1 grazie alla doppietta di Suri e alle tre reti ticinesi di Fazzini (che non segnava dal derby di metà dicembre), Bertaggia e Ronchetti. Di Müller la sola rete ospite per il provvisorio 1-1 del primo tempo. I leventinesi hanno tirato più volte in porta (33-23), ma i padroni di casa sono stati più cinici, segnando nei momenti importanti e ben tre volte negli ultimi 6 minuti. Grazie a questo successo la squadra di Pelletier fa un passo importantissimo, forse definitivo, verso i playoff. I giochi per il titolo si fanno invece più lontani per i leventinesi.

Di seguito la cronaca del match.

Primo tempo

Dopo 6 minuti di studio, nei quali i portieri si limitano a pochi interventi di routine, la partita entra nel vivo. L’Ambrì è pericoloso in mischia, ma è il Lugano a passare in vantaggio al 6’46’’ con una perfetta transizione conclusa in rete da Suri sull’asse Lajunen-Walker. La gara resta equilibrata, le due squadre non vogliono correre rischi. Si va avanti così fino al 15’12’’, quando un disco perso da Lajunen nel proprio terzo permette ai biancoblù di pareggiare con Müller. Nelle fasi successive i bianconeri soffrono il forecheck leventinese, ma al 17’ sfiorano il nuovo vantaggio con Zangger, lanciato da Bürgler. A 8 secondi dalla sirena arriva la prima penalità del match: Suri rimedia un 2’+10’ per una carica da tergo ai danni di Neuenschwander, che esce malconcio dal contrasto.

Secondo tempo

La superiorità numerica conquistata dai leventinesi alla fine del primo tempo non porta a nulla. Al 23’22’’ tocca al Lugano giocare con l’uomo in più per una bastonata di Moor: passano 26 secondi e Bürgler segna il 2-1, ma il gol viene annullato per fuorigioco dopo il «coach challenge» di Cereda. Il resto del power-play bianconero è un disastro. Scampato il pericolo, i biancoblù si fanno sempre più presenti nella zona d’attacco, con Schlegel sicuro nei suoi interventi. Alla mezzora la somma dei tiri nel solo periodo centrale dice 6-1 per gli ospiti. Superata la fase più delicata, il Lugano ritrova la via della porta e al 33’39’’ torna in vantaggio con un tap-in di Fazzini, a digiuno di gol dal derby di metà dicembre. Al 38’ gli animi si scaldano con una scazzottata tra Walker e Zwerger: per i due ci sono 2’+2’+10’ di penalità.

Terzo tempo

I biancoblù provano subito a mettere sotto pressione la difesa bianconera, che in qualche modo si salva. Al 43’ Jörg va a sbattere contro la balaustra di fondo pista dopo una pericolosa spinta di Plastino. Il difensore italo-canadese non viene punito dagli arbitri, per la rabbia dei tifosi locali. La partita procede nella mediocrità. O, se preferite, all’insegna della paura. Al 48’ i bianconeri vanno vicini alla terza rete: Conz è reattivo sulla conclusione ravvicinata di Bürgler. Lo stesso Bürgler viene penalizzato al 51’08’’ per uno sgambetto in attacco, ma l’Ambrì non ne approfitta. Al 54’01’’ il Lugano prende il largo: Bertaggia sfugge a tutta velocità a Fora e va a superare Conz per il 3-1. Una rete bellissima. L’Ambrì reagisce, toglie il portiere a 1’13’’ dal termine, ma a gabbia sguarnita arriva il 4-1 di Suri che lancia la festa della Cornèr Arena. Ma c’è ancora tempo per il 5-1 di Ronchetti.

Loading the player...
Loading the player...
Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1