Il quinto «shutout» di Schlegel e la lunga attesa di Arcobello

hockey

Nel primo confronto stagionale contro il Berna, fermo da tre settimane, i bianconeri si sono imposti per 2 a 0 - Il topscorer del Lugano ha finalmente potuto sfidare la sua ex squadra: «Pensavo che questo giorno non sarebbe mai arrivato»

Il quinto «shutout» di Schlegel e la lunga attesa di Arcobello
© Postfinance/Ti-Press/Alessandro Crinari

Il quinto «shutout» di Schlegel e la lunga attesa di Arcobello

© Postfinance/Ti-Press/Alessandro Crinari

È tutto vero: il Berna gioca ancora nello stesso campionato del Lugano. Lo abbiamo visto, ci sono le prove. Per assistere a questa classica dell’hockey svizzero, dopo continui rinvii e infinite quarantene, si è dovuto attendere il 26 gennaio. Ultimi in classifica e reduci da tre settimane di inattività, ieri gli Orsi hanno disputato soltanto la ventesima gara di una complicatissima stagione: battuti 2-0 dai bianconeri, hanno visto la loro media scendere sotto il punto a partita.

Alla squadra di Serge Pelletier sono bastate un paio di fiammate nel primo tempo, con le reti di Bertaggia e Bürgler segnate tra l’8’51’’ e l’11’32’’. Poi, nonostante un gioco ancora imballato e troppi dischi persi nella propria zona, i padroni di casa hanno saputo proteggere il doppio vantaggio fino alla fine. Per farlo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1