«Infortunato e senza squadra, non ho perso la voglia di giocare»

Hockey

Lorenz Kienzle lavora ogni giorno per tornare in pista, otto mesi dopo essersi rotto il crociato del ginocchio destro

«Infortunato e senza squadra, non ho perso la voglia di giocare»
Lorenz Kienzle ai tempi del Davos. © Keystone/Gian Ehrenzeller

«Infortunato e senza squadra, non ho perso la voglia di giocare»

Lorenz Kienzle ai tempi del Davos. © Keystone/Gian Ehrenzeller

Lo scorso 27 marzo la carriera di Lorenz Kienzle ha subito un brusco stop. Rottura del crociato del ginocchio destro. A 33 anni, l’ex difensore di Lugano, Friburgo, Ambrì Piotta e Davos si è ritrovato infortunato e senza squadra. «Ma sono quasi pronto e ho ancora tanta voglia di giocare».

Crack. Sono passati quasi otto mesi, ma i ricordi restano vivi, nitidi. «Ho ancora quel rumore nelle orecchie», racconta «Lolo». Crack. Il legamento che salta, il dolore lancinante, l’immediata consapevolezza di essersi fatto male sul serio.

Il 27 marzo cade di sabato. Il Davos di Kienzle ospita il Lugano in una delle ultime giornate di regular season. I bianconeri vincono ai rigori, ma per Lorenz la partita finisce prima. «Rivedo il film nella mia testa, fotogramma dopo fotogramma: Nodari cerca di uscire dall’angolo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1