L’Ambrì Piotta è più forte delle provocazioni ginevrine

Hockey

Le Aquile scatenano la bagarre generale al 60’ - Tommaso Goi: «Ci siamo fatti rispettare dal primo all’ultimo cambio»

L’Ambrì Piotta è più forte delle provocazioni ginevrine
La gioia dei biancoblù dopo il gol messo a segno da Johnny Kneubuehler.

L’Ambrì Piotta è più forte delle provocazioni ginevrine

La gioia dei biancoblù dopo il gol messo a segno da Johnny Kneubuehler.

L’Ambrì Piotta è più forte delle provocazioni ginevrine

L’Ambrì Piotta è più forte delle provocazioni ginevrine

L’Ambrì Piotta è più forte delle provocazioni ginevrine

L’Ambrì Piotta è più forte delle provocazioni ginevrine

L’Ambrì Piotta è più forte delle provocazioni ginevrine

L’Ambrì Piotta è più forte delle provocazioni ginevrine

A volte è più difficile saper perdere che vincere. Ne sa qualcosa il Ginevra Servette, che al sessantesimo di una sfida che ha visto il meritatissimo successo dell’Ambrì Piotta, ha pensato bene di scatenare una inutile quanto vile bagarre generale. Pugni e botte da orbi hanno insomma caratterizzato la fine di una serata che ha visto i biancoblù reagire in maniera decisa dopo la brutta serata di Rapperswil. Un Ambrì Piotta che ha costruito la sua vittoria su una ritrovata disciplina difensiva. La squadra di Luca Cereda, solida e compatta per tutti i sessanta minuti, ha portato sul ghiaccio la giusta intensità, impedendo di fatto al Ginevra di sfruttare il talento dei suoi attaccanti.

Aquile senza il faro

Una delle chiavi della sfida è stata l’espulsione del recidivo Hernik Tömmernes, che già nello...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1