L’Ambrì Piotta resta sulla sua altalena

Hockey

A Rapperswil i biancoblù, reduci da una bella vittoria e in cerca della tanto agognata continuità, sono stati travolti dai padroni di casa - Già sotto per 4-0 dopo appena venti minuti, i leventinesi hanno incassato la bellezza di sette reti

 L’Ambrì Piotta resta sulla sua altalena
L’attaccante Kevin Clark festeggia così il 3-0 sangallese di Gian-Marco Wetter, che ha portato alla sostituzione di Damiano Ciaccio. © Keystone/Ennio Leanza

L’Ambrì Piotta resta sulla sua altalena

L’attaccante Kevin Clark festeggia così il 3-0 sangallese di Gian-Marco Wetter, che ha portato alla sostituzione di Damiano Ciaccio. © Keystone/Ennio Leanza

Su e giù. Come su un’altalena. O un inesorabile ottovolante di emozioni e soprattutto di prestazioni, che continua a contraddistinguere con costanza - nell’incostanza - la stagione dell’Ambrì Piotta. Un trend che si ripete, un film già visto. Dopo una bella prova - l’ultima in ordine di tempo, quella di giovedì scorso contro lo Zurigo - ecco il susseguente tracollo. Un rovinoso 7-2, quello incassato sabato a Rapperswil, che riporta i biancoblù ai piedi della scala, rimettendo (per l’ennesima volta) tutto in discussione.

Un primo tempo da incubo

Il match, di fatto, si è deciso già nel primo tempo. Anzi, verrebbe da dire già nei primi due minuti. Sono infatti bastati 107 secondi ai padroni di casa per ritrovarsi comodamente sul 2-0, grazie alle reti in rapida successione di Rowe e Clark: «Siamo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1