L’hockey non si ferma fino al 1. dicembre poi si vedrà

Partite

Direzione e club della National League hanno deciso di non interrompere per ora il campionato malgrado gli spalti vuoti

L’hockey non si ferma fino al 1. dicembre poi si vedrà
© CdT/Gabriele Putzu

L’hockey non si ferma fino al 1. dicembre poi si vedrà

© CdT/Gabriele Putzu

La National League tiene duro malgrado le misure decise ieri, mercoledì 28 ottobre, dal Consiglio federale. I club hanno infatti deciso di continuare il campionato provvisoriamente fino al 1. dicembre. La direzione e le società, che si sono incontrate mercoledì in teleconferenza, riesamineranno poi la situazione il 2 dicembre. La NL sottolinea nel suo comunicato stampa che terrà conto nella sua analisi della «situazione epidemiologica in Svizzera» e dello «statuto relativo all’aiuto finanziario promesso dalla Confederazione».

La National League ricorda ancora una volta che tenere partite a porte chiuse per un periodo prolungato «porterà inevitabilmente all’insolvenza dei club» se la Confederazione non rilascerà i prestiti senza interessi richiesti dai club professionistici.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1