L’orgoglio giurassiano di Fuchs, Vauclair e Conz

Hockey

La storica promozione dell’Ajoie in National League raccontata da tre giocatori partiti Porrentruy e approdati in Ticino

L’orgoglio giurassiano di Fuchs, Vauclair e Conz
© Keystone/Georgios Kefalas

L’orgoglio giurassiano di Fuchs, Vauclair e Conz

© Keystone/Georgios Kefalas

È stata festa grande a Porrentruy per la promozione dell’Ajoie in National League. Fin troppo grande, visti gli assembramenti all’esterno della Raiffeisen Arena. Poche mascherine, nessuna distanza. Solo tanta voglia di celebrare il ritorno nell’hockey che conta, 28 anni dopo l’ultima volta. Ne parliamo con tre giurassiani di casa nostra: Régis Fuchs, Julien Vauclair e Benjamin Conz.

Régis Fuchs, 51 anni compiuti da poco, se la ricorda benissimo l’ultima stagione dell’Ajoie in NLA, nel 1992-93. In quella squadra, infatti, ci giocava anche lui: «Eravamo saliti l’anno precedente e quella fu la mia prima esperienza nella massima serie», racconta l’indimenticato attaccante di Berna e Lugano. «Io a Porrentruy ci sono nato e vi ho vissuto fino ai 4 anni. Poi il destino mi ha riportato lì come giocatore,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1