L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

Dopo aver perso sei derby di fila, i biancoblù superano il Lugano alla Valascia

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

L’Ambrì spezza la maledizione ai rigori

AMBRÌ – Ci sono voluti i rigori per assegnare il secondo derby stagionale. Dopo averne persi sei di fila, ad aggiudicarselo è l'Ambrì Piotta, che nei duelli finali va a bersaglio con Kubalik, Lerg e Müller. Nel Lugano segnano solo in due, Klasen e Fazzini. I leventinesi interrompono anche la loro striscia negativa in campionato dopo 5 sconfitte consecutive.

La cronacaPrimo tempoIl Lugano parte forte: centra il palo con Sannitz dopo 1'06'' e trova il vantaggio al 3'13'' con il solito Hofmann, al decimo gol stagionale nel giorno del suo ventiseiesimo compleanno. Decisivo il lavoro di Vauclair, che anticipa tutti su un disco vagante e serve perfettamente il topscorer. Nei primi sei minuti si vedono soltanto i bianconeri, poi l'Ambrì Piotta vive un paio di momenti di pressione (al 7' e al 13') grazie alla sua prima liena, con Kubalik, Müller e Lerg a impensierire Merzlikins in mischia. Al 17'21'' è però un giocatore del quarto blocco, Lauper, a realizzare il pareggio leventinese con un gran tiro all'incrocio su passaggio di Müller, capitano di giornata in assenza di Bianchi e D'Agostini.

Secondo tempoSi riparte con una sorpresa: tra i pali dell'Ambrì Piotta c'è Conz al posto di Manzato. Al 20'57'' arriva la prima penalità del match sul conto di Hofmann: in power-play ci prova due volte Kubalik, ma il risultato non cambia. L'Ambrì prende sempre più coraggio e diventa padrone del ghiaccio: al 29'03'' Lauper costringe Chiesa al fallo, ma in situazione di penalità differita la squadra di Luca Cereda effettua un clamoroso cambio scorretto che vanifica tutto. In 4 contro 4 sono ancora i biancoblù a dettare il ritmo con incursioni pericolose di Müller, Zwerger e Novotny. Al 32'53'' un'insistita azione di Klasen porta al fallo di Kostner e al primo power-play ospite, ma con l'uomo in più il Lugano non ne azzecca una. Al 37'19'' Chorney viene liberato in posizione pericolosa da Romanenghi, ma il tiro dell'americano non impensierisce Conz. Nel finale il Lugano riconquista comunque metri di ghiaccio.

Terzo tempo, overtime e rigoriAl 43'13'' l'Ambrì guadagna una seconda opportunità per giocare in 5 contro 4. Con Chiesa espulso, però, Merzlikins e il box-play bianconero fanno buona guardia. Al 46' Conz si oppone brillantemente a Hofmann, servito nello slot da Haapala. Un minuto e mezzo dopo è Hofer a "ciccare" da distanza ravvicinata. Al 47'56'' lo stesso attaccante austriaco conquista un'altra penalità per fallo di Walker, ma anche questa volta il power-play leventinese non ne approfitta. Si prosegue sui binari dell'equilibrio, con incursioni pericolose da una parte e dall'altra. Al 58'37'' Müller butta fuori il disco e riceve due minuti di penalità per ritardo di gioco: il power-play si installa nel terzo fino alla sirena, Hofmann e Fazzini ci provano dalla distanza, ma Conz è attento. L'overtime riparte con i bianconeri in 4 contro 3, ma il portiere bianconero è abile su Sannitz. Al 61'05'' un cambio scorretto del Lugano permette all'Ambrì di riprovarci con l'uomo in più, ma gli ospiti disinnescano anche questa minaccia. Nei secondi finali Merzlikins salva a tu per tu con Incir e Kubalik, rimandando tutto ai rigori. L'Ambrì ne segna tre (Kubalik, Lerg, Müller), il Lugano solo due (Klasen e Fazzini). Sbagliano Reuille, Hofmann, Haapala, Zwerger e Plastino.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Hockey
  • 1