Leland Irving e i consigli di Ireland e Plastino

Hockey

Il nuovo portiere del Lugano: «Ho assistito al derby, mai vista una cosa simile»

Leland Irving e i consigli di Ireland e Plastino
Leland Irving. ©CDT/GABRIELE PUTZU

Leland Irving e i consigli di Ireland e Plastino

Leland Irving. ©CDT/GABRIELE PUTZU

Affabile e sorridente: si è presentato così, Leland Irving, alla sua prima intervista in bianconero. Impressionato dall’atmosfera del derby, il nuovo portiere del Lugano ha tanta voglia di mettersi a disposizione di Chris McSorley: «Spero di essere un esempio per Fatton e Fadani», dice.

Da Bolzano a Malmö e dalla Svezia a Lugano. Considerando anche le precedenti esperienze in Finlandia e nella KHL russa, Leland Irving ha ormai girato mezza Europa. Con il sorriso sulle labbra e tanta voglia di far bene. «Dopo l’esperienza a Bolzano – spiega il nuovo portiere canadese del Lugano – ho accettato un contratto di breve durata con il Malmö perché volevo tornare a misurarmi con un hockey di alto livello. Quando poi è arrivata l’offerta del club bianconero l’ho colta al volo: il campionato svizzero...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1