AMBRÌ PIOTTA

Lombardi: «La gioia, gli arbitri e quel seggiolino in pista»

Il presidente biancoblù si gode il suo primo successo nei playoff

 Lombardi: «La gioia, gli arbitri e quel seggiolino in pista»
(Foto Putzu)

Lombardi: «La gioia, gli arbitri e quel seggiolino in pista»

(Foto Putzu)

AMBRÌ – Anche per Filippo Lombardi è arrivata la prima vittoria nei playoff da presidente biancoblù: «L’approdo ai giochi per il titolo, in condizioni molto migliori di cinque anni fa, andava al di là degli obiettivi che potevamo immaginarci in settembre. Quindi eravamo già contenti così. Da qui via ogni partita, ogni minuto giocato in più, è una grande gioia, una soddisfazione immensa. I giocatori e i tifosi lo dimostrano, godendosi ogni istante. Il 90% della squadra resterà uguale anche l’anno prossimo e tutto quello che impareremo in questi playoff tornerà utile in futuro».

Lombardi parla poi dello sfogo di Luca Cereda contro gli arbitri, giovedì scorso alla Tissot Arena dopo gara-3: «Era giustificato. È stato molto pacato e ha detto solo la verità. Non ho nulla da rimproverargli. Io l’ho detto anche alla dirigenza della Lega: andando avanti così non ci si può sorprendere dell’astio nei confronti degli arbitri. La Lega stessa non può accettare che dei direttori di gara lavorino in modo così diseguale, così squilibrato nel corso di una partita. Lo hanno riconosciuto, si sono scusati, come avevano già fatto dopo la famosa partita che ci avevano rubato contro il Berna in Coppa. Due volte all’anno si scusano, mi fa anche piacere, ma spero che queste cose non succedano più».

Stasera, durane una contestazione dei tifosi, è volato in pista anche un seggiolino della tribuna rossa: «Sicuramente arriverà una multa, ormai siamo abituati», dice Filippo Lombardi. «Anche quando si è arrabbiati, come tifosi bisognerebbe mantenere un certo equilibrio. Io ci riesco perché è nella mia natura. Capisco che altri possano avere una passione più esplosiva della mia, ma cerchiamo tutti di non perdere di vista l’obiettivo: non prendere penalità inutili sul ghiaccio, non prendere multe inutili fuori dal ghiaccio e mantenere quell’immagine positiva, sorridente e simpatica dell’Ambrì in tutta la Svizzera».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 2
    HC Lugano

    La prima decisione: addio a Ireland

    Due giorni dopo l’eliminazione dai playoff il club bianconero si è separato dal tecnico e da Jussi Silander
    In attesa del nome del nuovo coach le analisi della stagione proseguono: si attendono altri segnali forti

  • 3
  • 4
  • 5
  • 1