Marco Marano: «Puntiamo a creare una sorta di mini bolla»

Hockey

A colloquio con il team doctor dell’HC Lugano

 Marco Marano: «Puntiamo a creare una sorta di mini bolla»
Tim Traber, positivo al coronavirus, è asintomatico. ©CDT(GABRIELE PUTZU

Marco Marano: «Puntiamo a creare una sorta di mini bolla»

Tim Traber, positivo al coronavirus, è asintomatico. ©CDT(GABRIELE PUTZU

Tocca di nuovo al dottor Giorgio Merlani. Oggi – dopo aver posto per due giorni il Lugano in quarantena – il medico cantonale valuterà la situazione e deciderà di fatto il prosieguo o meno, a corto termine, della stagione del Lugano. Dopo la positività alla COVID-19 di Alessio Bertaggia e i casi asintomatici di Sandro Zurkirchen e Tim Traber, il team doctor del club bianconero Marco Marano fa il punto della situazione: «Ho sempre affermato – dice il medico – di avere molta fiducia nei nostri protocolli sanitari, estremamente rigorosi e studiati. Detto ciò, non posso dirmi sorpreso dalle positività al coronavirus registrate in seno alla nostra squadra. Questi casi ci devono fare riflettere: dobbiamo capire se – in un contesto di medicina dello sport – ci sia stata una falla da parte nostra....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1