McMillan: «Varcando l’oceano ho ritrovato l’amore per l’hockey su ghiaccio»

Hockey

Per l’attaccante canadese l’avventura in Leventina non è che la tappa più recente di un lungo viaggio sviluppatosi tra Nord America ed Europa, costellato di ricordi indimenticabili

McMillan: «Varcando l’oceano ho ritrovato l’amore per l’hockey su ghiaccio»
La scadenza dell’accordo firmato dal canadese è fissata per la pausa di novembre, con opzione bilaterale per un eventuale rinnovo fino a fine stagione. © CdT/Gabriele Putzu

McMillan: «Varcando l’oceano ho ritrovato l’amore per l’hockey su ghiaccio»

La scadenza dell’accordo firmato dal canadese è fissata per la pausa di novembre, con opzione bilaterale per un eventuale rinnovo fino a fine stagione. © CdT/Gabriele Putzu

Brandon McMillan, partiamo dallo scorso fine settimana. Dopo un avvio di campionato nel segno dell’euforia generata dalla nuova pista, avete incassato una doppia sconfitta. Cos’è successo?

«Penso che sia importante fare una distinzione tra le due battute d’arresto. Contro lo Zugo, a mio parere, per buona parte del confronto abbiamo giocato meglio dei nostri avversari. Abbiamo però pagato a caro prezzo la nostra mancanza di cinismo sotto porta. Ben diverso è invece il discorso inerente alla trasferta di Porrentruy. Come si dice in gergo, non siamo scesi dal bus per il primo periodo. Le tre reti di scarto accumulate e la serata di grazia del loro portiere Tim Wolf hanno poi fatto il resto. Ci sono tanti nuovi volti nello spogliatoio, stiamo pian piano imparando a conoscerci e a conoscere il sistema...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1