Morini: «Chi va sul ghiaccio dev’essere più concentrato»

hockey su ghiaccio

I troppi errori commessi dal Lugano hanno spianato la strada al Bienne, che si è imposto alla Cornèr Arena per 5-3

Morini: «Chi va sul ghiaccio dev’essere più concentrato»
L’allenatore dei bianconeri, Chris McSorley. ©KEYSTONE/Alessandro Crinari

Morini: «Chi va sul ghiaccio dev’essere più concentrato»

L’allenatore dei bianconeri, Chris McSorley. ©KEYSTONE/Alessandro Crinari

Giocando così, come contro il Bienne, il Lugano uscirà spesso dal ghiaccio sotto gli applausi dei propri tifosi, ma senza punti. Nulla da dire sull’impegno portato in pista dagli uomini di Chris McSorley, capaci anche a folate di divertire il pubblico con azioni offensivamente pregevoli. Ma in fase offensiva i bianconeri hanno commesso davvero troppi errori - sia individuali sia di piazzamento collettivo - per sperare di farla franca. E davanti, quando c’era l’occasione di mettere la freccia e di effettuare un sorpasso che avrebbe probabilmente regalato un altro volto alla sfida, il Lugano ha sbagliato l’inverosimile. Soprattutto nel periodo centrale, quando anche gli arbitri ci hanno messo del loro annullando una rete al solito Fazzini per un’ostruzione di Stoffel su Elien Paupe. Un gol non...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1