Peltonen: «Io e Nummy a Lugano? Sono dolci i sogni»

Hockey

L’allenatore del Losanna a ruota libera, dal suo rapporto con Sami Kapanen ai ricordi in bianconero

Peltonen: «Io e Nummy a Lugano? Sono dolci i sogni»
Ville Peltonen preferisce concentrarsi sul presente da allenatore del Losanna. © Keystone/Ennio leanza

Peltonen: «Io e Nummy a Lugano? Sono dolci i sogni»

Ville Peltonen preferisce concentrarsi sul presente da allenatore del Losanna. © Keystone/Ennio leanza

Si racconta che i finlandesi parlino soltanto quando hanno qualcosa da dire. Luogo comune? Forse. Di sicuro Ville Peltonen rappresenta più la regola che l’eccezione. L’attuale allenatore del Losanna ed ex leggenda bianconera soppesa le parole, una a una. Solo al momento di analizzare le prestazioni della sua squadra ne distribuisce a quantità più importanti. Mentre quando superi il confine di quella che reputa essere un’area recintata, te lo fa notare in modo gentile ma al contempo fermo.

Così vicini, così lontani

Sul rapporto che lo lega a Sami Kapanen, connazionale e coach del Lugano, Peltonen ad esempio dice e non dice. Proteggendolo quasi. «Sì, siamo grandi amici, nati nella stessa cittadina e coetanei. In carriera abbiamo condiviso molti momenti, sia in nazionale sia ad Helsinki. Ma in...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1