Più qualità sotto vari aspetti, ma la filosofia rimarrà la stessa

Hockey

In casa Ambrì Piotta è tempo di bilanci dopo una stagione particolare, segnata dalla pandemia e vissuta tra alti e bassi, soprattutto in fase realizzativa - Duca: «Dovremo migliorare, ma restiamo convinti della via intrapresa»

Più qualità sotto vari aspetti, ma la filosofia rimarrà la stessa
I biancoblù si augurano di aver lasciato sotto le volte della Valascia i problemi che hanno attanagliato la stagione appena conclusa, l’ultima prima del trasloco nella nuova pista. © CdT/Gabriele Putzu

Più qualità sotto vari aspetti, ma la filosofia rimarrà la stessa

I biancoblù si augurano di aver lasciato sotto le volte della Valascia i problemi che hanno attanagliato la stagione appena conclusa, l’ultima prima del trasloco nella nuova pista. © CdT/Gabriele Putzu

Alla Valascia si respira già un’aria primaverile, quasi vacanziera. Fuori dalla pista, la temperatura è decisamente più calda rispetto a quella che solitamente accoglieva tifosi e addetti ai lavori. Dentro, il ghiaccio è già sciolto. E ieri, nella pancia dell’ormai ex casa dei leventinesi, dirigenza e staff tecnico del club biancoblù hanno tirato le somme al termine di una stagione unica nel suo genere, consegnandola definitivamente agli archivi.

Un contesto particolare

Un’annata inconsueta, si diceva, influenzata pesantemente dalla pandemia: «È stata una stagione caratterizzata da incertezze e difficoltà, su più livelli – analizza in prima istanza il direttore sportivo, Paolo Duca –. Per quanto mi concerne, già a partire dalla composizione del budget e quindi delle scelte legate al roster. Abbiamo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1