Reto Suri: «Trasformo la delusione in grinta supplementare»

L’intervista

Dopo la sconfitta nella finale dei playoff, il nuovo attaccante del Lugano è estremamente motivato

 Reto Suri: «Trasformo la delusione in grinta supplementare»
Reto Suri al lavoro con i suoi nuovi compagni di squadra. (Foto Reguzzi)

Reto Suri: «Trasformo la delusione in grinta supplementare»

Reto Suri al lavoro con i suoi nuovi compagni di squadra. (Foto Reguzzi)

È senza dubbio il colpo di mercato del Lugano, Reto Suri. Il 30.enne non ha bisogno di molte presentazioni: dopo sette anni a Zugo, l’attaccante ha deciso di rimettersi in gioco e di vivere una nuova avventura dopo aver solo sfiorato il sogno di riportare il titolo alla Bossard Arena.

C’è ancora della tristezza per la finale dei playoff persa contro il Berna?

«Questa è stata sicuramente la delusione più grande della mia carriera. Ci siamo andati davvero vicini, anche se il 4-1 nella serie lascerebbe pensare il contrario. C’è voluto un po’ di tempo per digerire questa sconfitta e devo dire che le emozioni per ciò che sto per vivere a Lugano mi hanno aiutato. Anzi, in bianconero trasformerò la delusione subita in grinta supplementare. Lavorerò ancora più duro del solito per togliermi delle belle...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1