«So che ad Ambrì c’è una passione da stadio inglese»

Hockey

Parla Brendan Perlini, nuovo attaccante anglo-canadese ingaggiato dai biancoblù fino a fine stagione

«So che ad Ambrì c’è una passione da stadio inglese»
Appena arrivato, Perlini ha debuttato contro il Bienne. © Keystone/Samuel Golay

«So che ad Ambrì c’è una passione da stadio inglese»

Appena arrivato, Perlini ha debuttato contro il Bienne. © Keystone/Samuel Golay

«Adoro queste vecchie piste, con l’aria pungente, i segni del tempo e la storia che parla». Brendan Perlini si è già ambientato, infischiandosene dei -8 gradi della Valascia. «Mi piacerebbe vederla con gli spalti pieni», aggiunge. «I compagni mi hanno detto che i tifosi, qui, assomigliano a quelli del Liverpool ad Anfield. So di cosa parlano, sono un grande appassionato di calcio, nato e cresciuto in Inghilterra. Però avrei preferito un paragone con i fan del Manchester United, la mia squadra del cuore».

Oggi 24.enne, fino all’età di 11 anni Brendan ha vissuto a Guildford, contea del Surrey, 50 km a sud di Londra, dove il padre Fred - un italo-canadese dell’Ontario - giocava a hockey. «Tutti i miei amici di scuola tifavano per le squadre londinesi: Arsenal, Chelsea, Tottenham. Io e mio fratello...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1