Troppi sprechi, Lugano battuto a Zurigo

Hockey

All’Hallenstadion finisce 2-1 per i padroni di casa - Infortunio per Wolf a metà partita

 Troppi sprechi, Lugano battuto a Zurigo
KEYSTONE/Ennio Leanza

Troppi sprechi, Lugano battuto a Zurigo

KEYSTONE/Ennio Leanza

Il Lugano meritava di più, ma è uscito dall’Hallenstadion senza punti. I bianconeri possono recitare il “mea culpa” per le troppe occasioni da rete sprecate. È finita 2-1 per lo Zurigo, con la sola rete di Morini giunta al 52’33’’.

Primo tempo

Nei primi dieci minuti si vedono solo il Lugano e Flüeler, impegnato sin dai primi cambi. Al 4’51’’, sugli sviluppi di un power-play, Lajunen spinge il disco in rete, ma il gol è annullato per un passaggio con la mano di Bertaggia. Al 7’ i bianconeri conquistano un’altra superiorità numerica, durante la quale il portiere locale è provvidenziale su un tiro a colpo sicuro di Arcobello. Al 9’47’’ è Herbuger a fallire sotto porta. La prima occasione per i Lions capita all’11’15’’ con Wolf espulso: Schlegel si oppone a Pettersson. Nel finale lo Zurigo cresce e al 16’46’’ trova il vantaggio con Prassl. Il Lugano reclama per un fallo su Schlegel, ma gli arbitri convalidano la rete dopo consultazione video. La frazione si chiude con un secondo power-play zurighese in seguito a un erroraccio di Loeffel.

Secondo tempo

Si riparte all’insegna dell’equilibrio. Al 27’30’’ Bürgler si presenta tutto solo davanti a Flüeler, ma non inquadra la porta. Al 31’48’’ la squadra di Pelletier perde Wolf per infortunio. Dopo un buon momento per i padroni di casa, al 34’ i bianconeri si rendono tre volte pericolosi con due tiri dalla distanza di Nodari e uno ravvicinato di Bürgler. Subito dopo è Sigrist a mancare il tocco vincente sul secondo palo. Il raddoppio dei Lions arriva al 37’14’’ con un tiro dalla blu di Geering. Al 38’ ci prova due volte l’ottimo Ugazzi.

Terzo tempo

Primi cambi anche per Antonietti. Il Lugano prova a riaprire la partita, ma manca sempre la freddezza sotto porta, come confermano Suri al 44’ e soprattutto Bertaggia al 45’. Le occasioni sprecate proseguono con Sannitz al 47’ e Bürgler al 50’20’’. Al 52’33’’, sugli sviluppi di un power-play infruttuoso, arriva finalmente la meritata rete del Lugano. La firma Morini dopo un bellissimo assolo di Fazzini e l’ennesimo «big save» di Flüeler. Al 58’03’’ Pelletier richiama Schlegel in panchina, ma un ingenuo sgambetto di Bürgler in attacco rovina i piani bianconeri. Nel finale, Krüger colpisce il palo a porta vuota.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Fernando Lavezzo
Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1