Un altro epilogo amaro per l’Ambrì

hockey su ghiaccio

Il Losanna espugna la Valascia dopo appena 18 secondi di overtime

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì
© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì

© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì
© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì

© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì
© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì

© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì
© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì

© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì
© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì

© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì
© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Un altro epilogo amaro per l’Ambrì

© KEYSTONE / Alessandro Crinari

Altra amara sconfitta oltre il sessantesimo per l’Ambrì Piotta. Giovedì a Davos i leventinesi erano stati sconfitti ai rigori, mentre al Losanna sono bastati 18 secondi di overtime per imporsi 3-2 grazie a Jooris. La squadra di Luca Cereda si è nuovamente battuta con onore, rimontando dallo 0-2 con le reti di Plastino e D’Agostini, ma la strada per i playoff è sempre più in salita. Anche se poi, a ben guardare, in questa serata i leventinesi hanno recuperato un punto a tutte le dirette avversarie coinvolte nella bagarre attorno alla linea. Di seguito la cronaca del match,

Primo tempo

Sin dalle prime battute l’Ambrì Piotta si mostra aggressivo quanto basta per costringere il Losanna a frequenti errori di impostazione. Agli stessi biancoblù manca purtroppo un po’ di precisione e di sangue freddo, ad immagine del power-play sprecato dopo sei minuti di gioco. I leventinesi vanno vicini al gol all’11’ con una doppia conclusione ravvicinata di Plastino e Flynn, poi ci riprovano con un’incursione di Hinterkircher al 15’. La squadra di Cereda è più attiva di quella vodese e al 18’51’’ conquista una seconda superiorità numerica grazie a Trisconi, sgambettato in transizione. Anche questo power-play, a cavallo tra primo e secondo periodo, finisce però con un nulla di fatto.

Secondo tempo

Si riparte con lo stesso canovaccio del primo tempo, tra sali e scendi e scarsa concretezza. Ne è un buon esempio il tap-in mancato da Novotny al 23’, dopo un rimbalzo concesso da Stephan. I vodesi cercano di prendere in mano la partita e al 27’29’’, in concomitanza con un palo colpito da Kenins, conquistano la loro prima superiorità numerica per un aggancio di Ngoy. Agli ospiti bastano 24 secondi con l’uomo in più per segnare l’1-0 con Vermin, pescato nello slot da Herren. Al 30’07’’, è Müller ad accomodarsi sulla panchina dei cattivi. Stavolta il power-play vodese non va oltre il palo centrato da Herren a porta praticamente libera, ma al 32’32’’ arriva comunque il 2-0 di Jooris. La reazione leventinese non si fa attendere e già al 33’18’’, con Froidevaux espulso, Plastino dimezza le distanze con un tiro dalla blu deviato in rete da un avversario. I vodesi accusano il colpo per qualche minuto, ma l’Ambrì non ne approfitta. A 8 secondi dalla sirena, la traversa ferma un tiro di Zwerger.

Terzo tempo e overtime

Il Losanna controlla la situazione per qualche minuto, ma l’Ambrì Piotta non demorde e torna presto a spingere. Al 45’35’’ Müller viene colpito da una discata all’altezza dell’orecchio destro e rientra temporaneamente negli spogliatoi. Un minuto dopo Conz vince un duello a tu per tu con Jooris, tenendo i biancoblù in partita. Intensità e imprecisioni continuano a darsi il cambio in una gara dall’esito sempre incerto. Al 53’40’’ Grenier manda ingenuamente il disco in tribuna e riceve due minuti per ritardo di gioco. Un errore pagato a caro prezzo, poiché al 55’21’’ D’Agostini riporta il confronto in parità beffando Stephan tra i gambali, con il prezioso disturbo di Novotny. A due minuti dalla terza sirena Goi non sfrutta un ottimo invito di Müller, mentre nei secondi conclusivi sono i vodesi a mettere paura al pubblico della Valascia. Si va così all’overtime, deciso da Jooris dopo appena diciotto secondi di gioco. Diciotto secondi nei quali l’Ambrì non riesce neppure a toccare il disco.

IL TABELLINO

Ambrì Piotta – Losanna d.s. 2-3(0-0, 1-2, 1-1, 0-1)

Reti: 27’53’’ Vermin (Herren, in 4c5, esp. Ngoy) 0-1. 32’32’’ Jooris (Jeffrey) 0-2. 33’18’’ Plastino (Flynn, in 5c4, esp. Froidevaux) 1-2. 55’21’’ D’Agostini (Plastino, in 5c4, esp. Grenier) 2-2. 60’18’’ Jooris (Bertschy) 2-3.

Spettatori: 4.864. Arbitri: Wiegand/Fluri; Fuchs/Ambrosetti. Penalità: 2x2’ c. Ambrì; 4x2’ c. Losanna.

Ambrì Piotta: Conz; Plastino, Fischer; D’Agostini, Flynn, Zwerger; Fohrler, Dotti; Schwab, Müller, Hinterkircher; Ngoy, Pezzullo; Trisconi, Goi, Bianchi; Moor; J. Neuenschwander, Novotny, Mazzolini; Hofer.

Losanna: Stephan; Lindbohm, Frick; Bertschy, Jooris, Kenins; Heldner, Grossmann; Grenier, Jeffrey, Vermin; Nodari, Genazzi; Pereskokov, Almond, Herren; Oejdemark; Moy, Froidevaux, Leone; Antonietti.

Note: Ambrì senza Fora, Incir, Jelovac, Kneubühler, Kostner, Manzato, PInana, Rohrbach (tutti infortunati), Dal Pian e Sabolic (entrambi ammalati); Losanna privo di Emmerton, Holm (infortunati). Stagione finita per Holm.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1