Un cantiere aperto chiamato Lugano

Hockey

Sconfitta all’esordio contro il Losanna - Chiesa: «Dal secondo periodo abbiamo perso troppi duelli davanti alle porte»

Un cantiere aperto chiamato Lugano
La rabbia di Sami Kapanen. (Foto Putzu)

Un cantiere aperto chiamato Lugano

La rabbia di Sami Kapanen. (Foto Putzu)

Un cantiere aperto chiamato Lugano
Jooris infila Zurkirchen e realizza il 2-2 alla Cornèr Arena. (Foto Putzu)

Un cantiere aperto chiamato Lugano

Jooris infila Zurkirchen e realizza il 2-2 alla Cornèr Arena. (Foto Putzu)

A Losanna c’è un cantiere aperto, quello della nuova pista di Malley. Sarà presto finita e consegnata. La squadra di Ville Peltonen, intanto, è già più che collaudata. Anche a Lugano c’è un cantiere ancora aperto, ma in questo caso l’edilizia non può farci nulla. Saranno Sami Kapanen e i suoi ragazzi a doversi rimboccare le maniche per sistemare tutto ciò che ancora non va. Nessuna...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1