Un episodio più che dubbio punisce oltre misura l’Ambrì

Hockey

Un fallo fischiato in maniera molto fiscale a Petr Cajka permette allo Zugo di imporsi sul filo di lana - Cereda si arrabbia e riceve una penalità di partita: «È un vero peccato rovinare in questo modo certe partite»

Un episodio più che dubbio punisce oltre misura l’Ambrì
I leventinesi se la sono giocata alla pari contro i Tori. © Keystone/Urs Flueeler

Un episodio più che dubbio punisce oltre misura l’Ambrì

I leventinesi se la sono giocata alla pari contro i Tori. © Keystone/Urs Flueeler

Luca Cereda se ne va sbattendo la porta. Non va giù, al tecnico dell’Ambrì Piotta, la penalità fischiata nei confronti di Petr Cajka al 57’05’’. Un fallo - o meglio, un presunto fallo - che ha permesso al power-play dello Zugo di trovare la rete della vittoria grazie ad un tiro dalla linea blu di Santeri Alatalo. Una punizione troppo severa per i biancoblù, che avrebbero meritato di giocarsi il successo al supplementare. Ed invece Fora e compagni tornano in Ticino con un diavolo per capello, ma anche con la consapevolezza di aver impegnato a fondo la formazione che sta dominando il campionato svizzero.

Peccato perdere così

«È un peccato quando le partite vengono rovinate in questo modo», afferma Cereda. Al sessantesimo il coach di Sementina ha ricevuto una penalità di partita da parte dei direttori...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1