Un mercato tra colpi e incertezze

Hockey

Come si stanno muovendo a livello di giocatori stranieri le squadre di NL?

 Un mercato tra colpi e incertezze
Mark Arcobello è passato dal Berna al Lugano. @PPR/PETER SCHNEIDER

Un mercato tra colpi e incertezze

Mark Arcobello è passato dal Berna al Lugano. @PPR/PETER SCHNEIDER

Sembra un gioco di pazienza, in cui chi si lascia prendere dal panico - o dalla fretta - perde. Qualche colpo i club di NL sono riusciti a metterlo a segno, ma ora attendono che il denso fumo delle incertezze possa dissiparsi il più presto possibile. Il 17 giugno, quando è in programma la prossima Assemblea della Lega, se ne saprà sicuramente di più. Ed allora andiamo a vedere come si sono mosse fino ad oggi le dodici squadre di serie A con un occhio di riguardo al mercato degli stranieri.

Ambrì Piotta

Il club leventinese ha annunciato il prolungamento dei contratti di Matt D’Agostini e Brian Flynn. Se la partenza del deludente Robert Sabolic è scontata, Paolo Duca dovrà decidere se puntare ancora su Nick Plastino e Jiri Novotny. Stando alle parole del direttore sportivo, il mercato svizzero è invece chiuso. La partenza di Daniel Manzato (Ginevra) è stata compensata dall’ingaggio di Damiano Ciaccio (Langnau). In difesa al posto di Jelovac sono arrivati Cedric Hächler dal Rapperswil e Zaccheo Dotti dall’Ajoie. Davanti invece l’addio di Fabio Hofer (Bienne) è pesante, ma il ritorno alla Valascia di Daniele Grassi e l’acquisto di Stanislav Horansky dall’Olten fanno ben sperare. Da notare che l’Ambrì Piotta non ha prolungato il contratto di Misha Moor: il difensore ticinese - vista la situazione di stallo - non ha ancora trovato una sistemazione.

Lugano

Alla fine Hnat Domenichelli ha dunque confermato Serge Pelletier. Il direttore sportivo bianconero ha iniziato la sua «rivoluzione» dal pacchetto degli stranieri: solo Jani Lajunen - grazie ad un contratto ancora in essere - fa ancora parte della rosa, ma complici anche i problemi ad un’anca non è scontato che il finlandese possa vestire ancora la maglia bianconera. Sul fronte degli import Domenichelli è riuscito a mettere a segno due colpi importanti con gli ingaggi di Mark Arcobello e di Mikkel Boedker. Ora il Lugano è a caccia di un difensore two-ways e di un altro attaccante. E gli spifferi di radio mercato raccontano di una trattativa in corso tra il club bianconero e lo slovacco Peter Cehlarik, 24.enne draftato dai Boston Bruins ma attivo soprattutto in AHL con la maglia dei Providence Bruins. Per quanto riguarda i giocatori svizzeri, gli addii di Vauclair, Jecker, Ronchetti e Jörg sono stati compensati dagli ingaggi di Marti, Wolf, Traber e Herburger.

Berna

A caccia di riscatto, sul mercato degli stranieri il Berna ha dovuto digerire l’addio di Mark Arcobello, mentre i contratti di Ebbett e Mursak non sono stati rinnovati. Gli Orsi hanno confermato il portiere finlandese Tomi Karhunen, mentre davanti da Losanna è arrivato Dustin Jeffrey. Dal Rögle è invece stato ingaggiato il 29.enne centro svedese Ted Brithén, autore di 15 reti e 22 assist in 33 partite nella passata stagione.

Bienne

Il ritiro di Jonas Hiller non sarà facile da digerire per i «seeländer», che non hanno fretta di completare il loro contingente di giocatori stranieri. Sotto contratto per il momento ci sono infatti «solo» i confermati Toni Rajala e Marc-Antoine Pouliot.

Davos

Ad oggi i grigionesi hanno ingaggiato unicamente il portiere Robert Mayer, in provenienza dal Ginevra. Sul fronte degli import, perso il forte Tedenby, sotto contratto rimangono il difensore Magnus Nygren e gli attaccanti Perttu Lindgren e Aaron Palushai. Sembrava fatta per il 24.enne attaccante finlandese Teemu Turunen, ma le incertezze legate al coronavirus rischiano di far saltare l’affare.

Friburgo

Incredibile ma vero, il Gottéron di Christian Dubé ha già cinque stranieri sotto contratto: ai confermati Gunderson, Brodin, Desharnais e Stalberg si è aggiunto Chris DiDomenico, ingaggiato dal Langnau.

Ginevra

Il vero colpo è stato quello di confermare per altre due stagioni il terzino svedese Henrik Tömmernes. Alle Vernets rimangono pure gli attaccanti Tommy Wingels e Daniel Winnik, che potrebbero presto essere raggiunti dalla superstella svedese Linus Omark (69 punti in 48 partite con lo Zugo nel campionato 2012-2013).

Losanna

Grazie a nuovi investitori i vodesi puntano in alto e - per ora - non hanno fretta. L’unico import attualmente sotto contratto è l’ex biancoblù Cory Emmerton.

Langnau

Con quanti stranieri giocheranno i tigrotti, in grosse difficoltà finanziarie stando alle parole del loro presidente. Ad oggi l’unico import sotto contratto è l’attaccante Robbie Earl.

Rapperswil

Un terzo attaccante nordamericano ha raggiunto i confermati Kevin Clark e Andrew Rowe: si tratta del 30.enne Steve Moses, in provenienza dallo Jokerit di Helsinki (17 punti in 43 partite).

Zugo

Perso Oscar Lindberg, per ora tutto tace alla Bossard Arena, dove giocheranno ancora i confermati attaccanti Klinberg, Thorell e Kovar.

ZSC Lions

Noreau, Krüger, Pettersson e Roe: lo Zurigo con gli stranieri è già a posto. Beato lui.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 1