Vauclair: «Non conta quanti minuti gioco, a me importa vincere»

Hockey

Il veterano della difesa bianconera parla del difficile momento del Lugano: «Dobbiamo restare positivi»

Vauclair: «Non conta quanti minuti gioco, a me importa vincere»
Julien Vauclair, 40 anni, sta disputando la sua ultima stagione © CdT/Gabriele Putzu

Vauclair: «Non conta quanti minuti gioco, a me importa vincere»

Julien Vauclair, 40 anni, sta disputando la sua ultima stagione © CdT/Gabriele Putzu

A 40 anni compiuti, nella sua ultima stagione da giocatore, Julien Vauclair sperava forse in un campionato più tranquillo. Magari di transizione, d’accordo. Lo si era detto. Ma possibilmente senza serie negative come quella in cui si è cacciata la squadra bianconera, reduce da cinque sconfitte. Una crisi di risultati e un’involuzione di gioco arrivata senza preavviso, subito dopo le belle prestazioni contro Berna e Zugo.

«Abbiamo perso le ultime cinque partite e ora, inevitabilmente, si punta il dito sugli aspetti negativi», ci dice il veterano della difesa. «Da qualche giornata non riusciamo più a proporre l’hockey che si era visto nella prima parte. Ci manca un po’ di fiducia, abbiamo dei dubbi, facciamo fatica a segnare. Però, a parte la sconfitta di Zurigo, nelle altre gare avremmo potuto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Hockey
  • 1
  • 2

    Quando il derby insegna a tirare i rigori

    Hockey

    Lugano e Ambrì Piotta si sfidano alla Cornèr Arena: indipendentemente dall’esito della partita, la serata si concluderà con una serie di rigori come quella di sabato scorso a Biasca – Pelletier e Cereda: «Non lo abbiamo chiesto noi allenatori, ma è un’occasione da sfruttare»

  • 3
  • 4

    Senza un capitano, ma con la forza del gruppo

    HC Lugano

    I bianconeri si presentano con rinnovate ambizioni e puntano al quarto posto – Il messaggio di Vicky Mantegazza dall’estero: «Vogliamo portare gioia» – Marco Werder: «Serviranno spirito di adattamento, tolleranza e flessibilità»

  • 5

    L’Ambrì fatica a Olten

    Hockey

    Contro la squadra di Swiss League i biancoblù hanno la meglio per 2-1 grazie alle reti trovate nel terzo periodo da Kneubuehler e Pezzullo

  • 1
  • 1