I disegni di Muhammad Ali all’asta per 1 milione dollari

Pugilato

Una raccolta di ventisei opere dedicate ai soggetti che stavano più a cuore al campione - Il prezzo di vendita finale di tutti i lavori è tre stato tre volte quello delle previsioni

I disegni di Muhammad Ali all’asta per 1 milione dollari
©Instagram/Bonhamspopularculture

I disegni di Muhammad Ali all’asta per 1 milione dollari

©Instagram/Bonhamspopularculture

Una rara collezione di disegni di Muhammad Ali è stata battuta all’asta a New York per quasi 1 milione di dollari. Lo riporta la Cbs.

Ventisei opere dedicate alla boxe, ma anche ai diritti civili e alla pace nel mondo, i soggetti che stavano più a cuore alla leggenda del pugilato, scomparso nel 2016.

Il pezzo più atteso, «Sting like a bee» («Pungi come un’ape») è stato venduto per 425.000 dollari, dieci volte le stime pre-asta. ll prezzo di vendita finale di tutti i lavori, 945.524 dollari, è tre stato tre volte quello delle previsioni.

Le opere provengono dalla raccolta privata del collezionista e amico del pugile Rodney Hilton Brown, che ha raccontato come Ali creò i primi disegni per lui dopo un match a Boston nel 1977.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sport
  • 1
  • 2

    Salvati parte, gli subentra Argentiero

    Pallanuoto

    Lo storico tecnico rassegna le dimissioni dopo diciassette anni sulla panchina dei luganesi - Gli Sharks si affidano al responsabile del settore giovanile

  • 3

    Un Piccolo Dudic

    la giornata

    Il direttore di gara di Basilea-Lugano ha commesso un grave errore, anche due - La commissione arbitri dell’ASF gli riserverà lo stesso trattamento di Luca Piccolo?

  • 4

    Prospettiva che cambia

    Vietato ai minori

    Portieri rigoristi e bomber improvvisati in area avversaria sono entrati nella storia del calcio

  • 5

    Il tocco decisivo è del portiere

    Calcio regionale

    Il Paradiso agguanta il pari contro il Linth grazie alla rete del suo estremo difensore Alessio Bellante, rapace nell’area di rigore avversaria - «Prima della partita avevo visto il gol del mio collega Alisson su YouTube e sognavo di trovarmi nei suoi panni» dice il protagonista del fine settimana

  • 1
  • 1