Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Sport

Meteo favorevole per la prima edizione della gara podistica di montagna: nella categoria maschile ha vinto Sergio Bonaldi, per le donne ha trionfato Lisa Boschetti - FOTO

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

 Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Il maltempo non ha rovinato la Biasca Climb +2000

Sabato scorso si è svolta la prima edizione della gara podistica di montagna Biasca Climb +2000. La partenza è avvenuta alle otto in punto presso il centro sportivo del Vallone con un meteo molto favorevole. Le tempeste della scorsa settimana non hanno per fortuna vanificato l’opera dell’ente turistico che ha preparato al meglio i sentieri della competizione, permettendo a tutti quanti di godere del meraviglioso territorio del comprensorio di Biasca e della Val Pontirone e approfittare della giornata per scoprire zone molto interessanti anche per escursionisti e famiglie. La salita ha toccato nella prima parte diverse località come In Pianézz, Monte del Trèdas, In C’anvásgia, A Metüsc, In Pieisgèra e l’Alpe di Compiett. Qui un ristoro e l’accoglienza degli abitanti estivi del luogo hanno rinvigorito i corridori che hanno poi affrontato la seconda parte, più alpina e ripida passando da Pontima, Sprügh, Alpe di Lago per raggiungere il traguardo posto sulla Forcarella omonima a 2256 metri di quota. Nella categoria maschile ha vinto Sergio Bonaldi (ITA) in 1 ora e 35 minuti, seguito dagli ottimi Andrea Cairoli e Edo Rossetti. Nelle donne ha invece trionfato Lisa Boschetti (SUI) in 1 ora e 57 minuti, tallonata a breve distanza dalle fortissime Sofia Pezzatti e Valeria Cattaneo. La premiazione è stata fatta presso la Capanna Cava (UTOE Biasca) che ha riservato a tutti una calorosa accoglienza. Da segnalare anche la presenza tra i partecipanti del direttore generale del Gruppo CdT, Alessandro Colombi, che ha chiuso la gara con un buon tempo.

Per il 2022 la data sarà quella del 9 luglio con una grande novità che permetterà a chi lo desidera di iscriversi ad un walking famigliare che terminerà proprio all’Alpe di Compiett, alla quota di 1509 metri. Qui, grazie alla Fondazione Santa Petronilla ed al Patriziato, vi sarà una bella festa per l’inaugurazione di questo splendido rifugio aperto al pubblico. Naturalmente il sentiero è percorribile da primavera fino alle prime nevicate ed è segnalato in maniera eccellente. Informazioni ed iscrizioni su www.biascaclimb.ch.

A conclusione si ricorda alla popolazione che sabato 24 luglio, vi sarà l’inaugurazione di un’altra cascina appena riattata presso Sprügh e quale miglior motivazione per visitare questi luoghi se non una bellissima festa?

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sport
  • 1

    L’obstacle course racing: «Una metafora della vita»

    Sport emergente

    Nadia Brusorio, presidente dell’associazione ticinese OCR e vicepresidente a livello nazionale, ha portato in Ticino e in Svizzera una disciplina che non ha limiti, ma che aiuta a superare quelli della quotidianità

  • 2

    Il testimonial di Ryder Cup a Magliaso

    Golf

    Renato Paratore, 7. all’Open di Crans Montana, ha fatto visita al GC Lugano per una giornata conviviale: «Da junior ho difeso i colori della squadra europea, il mio sogno è quello di poterlo fare con l’élite nel 2023 a Roma»

  • 3
  • 4

    Il calcio svizzero e la passione per lo sgambetto alle inglesi

    L’analisi

    Più volte, in Champions League, le squadre rossocrociate hanno dato un dispiacere a quelle d’oltremanica - Su un totale di 31 incontri disputati sono infatti ben 15 i risultati utili raccolti, la maggior parte dei quali ottenuti dal Basilea

  • 5
  • 1
  • 1