Le nuove sfide di Lara sul fronte della Coppa

Sci alpino

Mauro Pini analizza le possibilità della ticinese di scavalcare Petra Vlhova: «Tutto può succedere, ma il programma propone più prove tecniche rispetto alle gare veloci»

Le nuove sfide di Lara sul fronte della Coppa
Lara Gut-Behrami ha salutato con un grande sorriso i Mondiali di Cortina. Adesso può ripensare alle gare di Coppa del mondo.

Le nuove sfide di Lara sul fronte della Coppa

Lara Gut-Behrami ha salutato con un grande sorriso i Mondiali di Cortina. Adesso può ripensare alle gare di Coppa del mondo.

Si è chiuso il Mondiale, si riapre la corsa alla Coppa del mondo. Ci aspettano tre gare di velocità per le donne in Val di Fassa (venerdì, sabato e domenica) e due giganti maschili a Bansko, in Bulgaria (sabato e domenica). A parlarcene è Mauro Pini, che nelle ultime due settimane ha percorso circa 3.000 chilometri tra Airolo e gli studi di Comano per contribuire a rendere viva la rassegna iridata, che è stata a tutti gli effetti uno spettacolo televisivo. Quali le impressioni ricavate dall’ex allenatore, ora direttore di Valbianca?

«Intanto abbiamo capito una cosa. Lara Gut-Behrami, che aveva sciato benissimo nella seconda parte del mese di gennaio, non è stata da meno a Cortina, dove ha raccolto più di quanto si aspettava: due ori (superG e gigante) e un bronzo (discesa). La ticinese ha lanciato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sport
  • 1
  • 1