«Mi ha aiutato molto pedalare con Nibali»

Mountain-bike

Filippo Colombo, reduce dal 5. posto ai Nazionali, si prepara con l’obiettivo di pasrtecipare ai Mondiali in Austria nel mese di ottobre

«Mi ha aiutato molto pedalare con Nibali»
Filippo Colombo è reduce dal 5. posto ottenuto ai Nazionali di Gränichen.

«Mi ha aiutato molto pedalare con Nibali»

Filippo Colombo è reduce dal 5. posto ottenuto ai Nazionali di Gränichen.

Filippo Colombo guarda con fiducia all’obiettivo di questa stagione: la qualificazione ai Mondiali che si terranno l’11 ottobre in Austria. Nelle ultime due gare disputate, a Leukerbad e a Gränichen (dove è arrivato 5. ai Nazionali firmati da Nino Schurter) si è difeso più che egregiamente ottenendo quello che si augurava.

Partiamo proprio dai Nazionali. Il percorso era diviso in due parti: la prima poco tecnica ma che richiedeva parecchia energia, la seconda molto veloce e per certi versi più divertente. Cosa hai ricavato da quei sette giri che ti hanno impegnato per circa un’ora e mezza?

«Non sono partito benissimo. Nei primi giri ero rimasto nel gruppo che andava dalla sesta alla decima posizione. Bisognava stare molto attenti, soprattutto nella parte della gara che abbiamo disputato all’interno...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sport
  • 1

    Quarantena revocata per i Ticino Rockets

    hockey

    La squadra potrà tornare ad allenarsi da oggi dopo che i tamponi sono risultati negativi - La partita casalinga di sabato 5 dicembre contro il Sierre verrà disputata regolarmente

  • 2
  • 3
  • 4

    Quando finisce la carriera ma si apre la crisi

    Sport

    Una start up vuole rompere il silenzio legato al disorientamento dei professionisti al tramonto e fare da ponte fra gli atleti e il mondo del lavoro - Uno dei suoi fondatori è l’ex calciatore Benjamin Huggel: «Una volta appese le scarpette al chiodo ho impiegato 5 anni a sentirmi bene nella mia pelle»

  • 5
  • 1
  • 1