«Poche gare e tanto allenamento»

Equitazione

Fabio Crotta commenta il periodo difficile ancora caratterizzato dalla COVID e dall’herpes equino - Quest’anno il CSI Ascona si terrà dal 9 al 12 settembre

«Poche gare e tanto allenamento»
L’olimpionico Fabio Crotta alla Scuderia «Al Piano» di Giubiasco.

«Poche gare e tanto allenamento»

L’olimpionico Fabio Crotta alla Scuderia «Al Piano» di Giubiasco.

Il calendario agonistico cantonale è già stato allestito, ma per l’effettiva organizzazione degli eventi ci sono ancora diversi punti di domanda. «Permangono diversi problemi anche per quanto riguarda gli appuntamenti nazionali e internazionali», dice l’olimpionico Fabio Crotta, che in questa stagione ha finora potuto disputare solo un concorso. «In febbraio siamo stati a San Giovanni, in Italia. Poi, a causa del peggioramento della situazione pandemica nella vicina penisola, c’è stato un ulteriore stop. È un periodo problematico. Hai l’impressione che ci possano essere meno restrizioni, poi invece tutto si ferma nuovamente. E, come se non bastasse, oltre al coronavirus, che colpisce gli umani, nelle scuderie siamo confrontati anche con la problematica dell’herpes equino».

Anche in questo caso vigono delle prescrizioni precise, le cosiddette misure di biosicurezza. «La task force veterinaria della FSSE, raccomanda che i cavalli siano sempre tenuti sotto stretto controllo, che la febbre venga misurata regolarmente e che un veterinario venga chiamato in caso di sintomi di malattia. Per principio è responsabilità di ogni proprietario di cavallo e di ogni cavaliere/amazzone monitorare la salute del proprio cavallo e – indipendentemente dall’ultimo focolaio di rinopolmonite – partecipare a competizioni, allenamenti o altri incontri equestri, solo con cavalli sani (...). Nel limite del possibile, dovrebbe essere evitato il contatto diretto con cavalli estranei, così come l’uso congiunto di spugne per la pulizia e secchi d’acqua», si legge in una nota informativa nel sito della federazione ticinese (FTSE).

Ma quando, di fatto, si potrà nuovamente tornare in sella per le competizioni? «Noi ci auguriamo il più presto possibile - afferma Fabio Crotta - ma per il momento è meglio proseguire con altre attività, tra le quali la promozione degli allenamenti per i giovani e la preparazione dei cavalli. Io ne ho una quindicina che, prima o poi, spero di poter portare in gara».

Oltre all’assemblea della FTSE (19 giugno), un paio di date, si possono anticipare. Corona permettendo, a livello internazionale e nazionale, il mese caldo sarà quello di settembre. Dal 9 al 12 Ascona ospiterà il suo CSI 5 stelle. E nei due fine settimana successivi (dal 17 al 19 e poi ancora dal 23 al 26) ci saranno diverse competizioni nazionali alla Scuderia Al Piano di Giubiasco».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sport
  • 1
  • 1