Dal Brasile alla Norvegia, ecco l’Haaland dello sci

Sci alpino

Lucas Braathen è il nuovo astro nascente del Circo bianco - Il vincitore del gigante di Sölden, mamma brasiliana, ha tradito il calcio per la neve - L’ammirazione per il coeataneo e connazionale del Borussia Dortmund

Dal Brasile alla Norvegia, ecco l’Haaland dello sci
Lucas Braathen, 20 anni, ha conquistato il primo successo in Coppa del mondo. ©Keystone/Gian Ehrenzeller

Dal Brasile alla Norvegia, ecco l’Haaland dello sci

Lucas Braathen, 20 anni, ha conquistato il primo successo in Coppa del mondo. ©Keystone/Gian Ehrenzeller

La mamma, brasiliana, lo aveva spinto verso il calcio. Crescendo, Lucas Pinheiro Braathen ha però trovato la sua dimensione sugli sci. Il risultato? Un mix pazzesco di talento, esuberanza e tecnica sopraffina. E a soli 20 anni è arrivata pure la prima vittoria in Coppa del mondo.

Il successo è quello ottenuto domenica nel gigante di Sölden. Un piccolo, grande capolavoro d’inizio stagione, costruito sul tremendo muro centrale del Rettenbach. Applausi. Sì, perché il norvegese Lucas Braathen non ha racimolato unicamente 100 punti. Sul ghiacciaio austriaco è stato altresì lanciato un segnale forte, fortissimo. Da un lato la consacrazione di un fenomeno, il più giovane da trent’anni a questa parte a imporsi nella disciplina cardine dello sci alpino, nonché il primo classe 2000. Dall’altro l’insubordinazione...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sci
  • 1
  • 1