Girardelli: «Odermatt? È il personaggio di cui aveva bisogno lo sci»

Sci

La leggenda vivente del Circo bianco incorona il fenomeno svizzero: «Negli ultimi anni ho osservato atleti buoni ma innocenti, di quelli che non vengono riconosciuti per strada; Marco è diverso»

Girardelli: «Odermatt? È il personaggio di cui aveva bisogno lo sci»
Marc Girardelli in azione a Wengen: il 58.enne è stato tra i più grandi interpreti del Circo bianco tra il 1980 e il 1996. © Keystone

Girardelli: «Odermatt? È il personaggio di cui aveva bisogno lo sci»

Marc Girardelli in azione a Wengen: il 58.enne è stato tra i più grandi interpreti del Circo bianco tra il 1980 e il 1996. © Keystone

Cento podi in Coppa del mondo. Otto dei quali a Wengen, in ben quattro discipline. Marc Girardelli è una leggenda vivente dello sci alpino. E, tra i 46 successi collezionati in carriera, conta anche quello nel superG disputato sul Lauberhorn nel 1994. Sino a domani, l’unico della storia. Con l’ex re del Circo bianco abbiamo discusso di questo e di tanto altro.

Signor Girardelli, dopo 28 anni Wengen tornerà a ospitare un superG maschile. Che ricordi ha del precedente - l’unico - da lei conquistato?

«Ricordo bene quella gara. Anche perché si è trattato di una delle mie ultime vittorie in Coppa del mondo. Riuscii a firmare il successo grazie alla strategia. Fisicamente, infatti, non ero più all’altezza. La schiena mi dava grandi problemi. Ma in quel superG era presente una sezione, prima dell’arrivo,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sci
  • 1
  • 1