Il destino dei fenomeni

Sci alpino

Nel giorno dello splendido successo di Marco Odermatt nel superG al Lauberhorn, Carlo Janka ha annunciato la fine della propria carriera - Il grigionese fu l’ultimo elvetico a conquistare la Coppa del mondo, oggi dominata dal 24.enne nidvaldese - A Wengen il passaggio di consegne

Il destino dei fenomeni
Marco Odermatt festeggia il successo nel superG al Lauberhorn.

Il destino dei fenomeni

Marco Odermatt festeggia il successo nel superG al Lauberhorn.

Un giovane campione lanciato verso grandi traguardi. Un altro, un veterano dello sci, che annuncia il ritiro. Marco Odermatt si aggiudica il superG al debutto sul Lauberhorn, Carlo Janka saluterà sabato la Coppa del mondo dopo le due discese libere.

Wengen sembra un castello dei destini incrociati. C’è una sorta di cambio di testimone tra l’ultimo elvetico ad aver conquistato la generale di Coppa del mondo e il fenomeno del momento, alla decima vittoria in carriera, la sesta in stagione. Nell’Oberland bernese Odermatt sta vivendo sensazioni straordinarie. Arriva dal successo nel gigante ad Adelboden, si presenta a Wengen, disputa due prove in vista delle discese e, come se nulla fosse, si impone nel superG davanti ad Alexander Kilde e Matthias Mayer. Non un podio qualunque. Altri cento punti...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sci
  • 1
  • 1