Lara è ancora immensa

Sci alpino

Gut-Behrami trionfa nella seconda discesa in Val di Fassa allungando nella generale di Coppa del mondo sulla rivale Petra Vlhova

Lara è ancora immensa
AP/Alessandro Trovati

Lara è ancora immensa

AP/Alessandro Trovati

Lara è ancora immensa

Lara è ancora immensa

Non ce n’è: Lara Gut-Behrami è semplicemente imbattibile. La ticinese ha conquistato anche la seconda discesa di Coppa del mondo in Val di Fassa, confermando così nel migliore dei modi la sua leadership nella classifica generale. La sua rivale più accreditata, Petra Vlhova, ha chiuso al dodicesimo posto e, di riflesso, perso terreno rispetto a Lara, che ora vanta 107 punti di vantaggio sulla slovacca. Arrivata al successo numero trentadue in carriera in Coppa del mondo, Gut-Behrami continua dunque a stupire e a sbaragliare la concorrenza. Un magic moment che, appunto, potrebbe regalarle il secondo globo di cristallo dopo quello conquistato nel 2016. La splendida giornata di Lara è stata accompagnata dal secondo posto di Corinne Suter.

«Non c’era grande visibilità ma la neve era regolare, io ho sciato bene» ha detto la vincitrice ai microfoni della RSI. «Mi fido degli sci, dei miei appoggi, mi è venuto tutto più facile. Sono stata precisa in uscita, facendo linee più tirate. La generale di Coppa del mondo? Sinceramente, penso solo alle gare. Se tutto va bene vinci 100 punti, né più né meno. Se proprio vogliamo parlare di matematica, comunque, la generale rimane qualcosa di improbabile tenendo presente che a me mancano cinque gare mentre le slalomiste ne faranno il doppio. Ma io avrei firmato per trovarmi dove sono ora a inizio stagione».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sci
  • 1
  • 1