Maria Walliser ricorda l’amica rivale De Agostini: «Aveva uno stile tutto suo»

Sci alpino

La campionessa sangallese ricorda la ticinese scomparsa - Katrin Müller, presidente dello Sci Club Airolo: «Ad Airolo era un vero mito»

Maria Walliser ricorda l’amica rivale De Agostini: «Aveva uno stile tutto suo»
Maria Walliser e Doris De Agostini, compagne di squadra e rivali, in occasione dei Campionati del mondo di Bormio nel 1985.

Maria Walliser ricorda l’amica rivale De Agostini: «Aveva uno stile tutto suo»

Maria Walliser e Doris De Agostini, compagne di squadra e rivali, in occasione dei Campionati del mondo di Bormio nel 1985.

Maria Walliser ricorda l’amica rivale De Agostini: «Aveva uno stile tutto suo»

Maria Walliser ricorda l’amica rivale De Agostini: «Aveva uno stile tutto suo»

«Ragazza del treno». «Apripista dello sci ticinese». «Campionessa». «Dura». Potremmo continuare a lungo con la lista delle definizioni. E lei, Doris De Agostini, ci avrebbe guardato con il suo sguardo sincero. E, forse, anche con le guance un po’ arrossate. Soltanto un anno fa, in occasione di un incontro con le donne del nostro sci, Doris ci aveva anche offerto un piccolo ritratto di se stessa: «Potevo sembrare una dura, ma io sono sempre stata una romanticona. Lo sport era nato come un gioco, ho però dovuto lavorare sodo per cercare di adattare il mio fisico lungagnone alle esigenze dell’alta competizione».

Compagne e rivali

Doris è stata un esempio per molte ragazze delle generazioni successive, ma anche per le sue avversarie di allora, con le quali c’era una sana rivalità. Cosa ci ha detto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sci
  • 1
  • 1